A Chieti premiazioni del Premio Luca Romano alla cultura e alla letteratura il 28 maggio

Massimo Pasqualone e Antonio Romano

Per Chieti ancora un evento culturale di elevato livello sia per i premi che vengono conferiti sia per i pregevoli lavori che sono pervenuti all’Aps Luca Romano.

Verranno infatti, consegnati sabato 28 maggio alle ore 17 in Piazza G.B. Vico, nel corso di una cerimonia dedicata, i riconoscimenti del PREMIO LUCA ROMANO ALLA CULTURA.

il comitato scientifico del Premio – che è presieduto dal critico d’arte e letterario Massimo Pasqualone e Antonio Romano, in qualità di presidente dell’Associazione di Promozione Sociale Luca Romano, hanno comunicato i nominativi dei vincitori scegliendo tra una nutrita rosa di candidati.

Sono risultati destinatari del Premio Luca Romano alla cultura:  

Achille Curatella, Giuseppe Rozzi, Antonio Tavani, Danuta Anna Kida, Laura D’Angelo, Francesca Giarmoleo, Angelica Di Francesco, Antonio Albanese, Lilliana Capone, Paolo Camaioni, Pasquale Favale, Giuliano Biagi, Arianna Leardi, Pierlisa Di Felice, Alberto Colazilli, Massimo Di Prospero, Sabrina D’Arcangelo, Piero Alpino, Paolo Gozzi, Alessandro Sigismondi.

Personalità diverse le quali, ognuno nel proprio settore, coltivano il sapere e la cultura, rispondendo appieno, con le loro opere, ai principi che l’Associazione di Promozione Sociale Luca Romano segue fermamente e che si adopera con impegno a diffonderne i valori: “condividendo le grandi passioni di Luca, a cui il premio è dedicato e che porta a Chieti ogni anno straordinarie personalità di livello internazionale” – affermano congiuntamente Massimo Pasqualone e Antonio Romano.

Contestualmente al premio alla cultura, verranno assegnati anche i riconoscimenti del PREMIO INTERNAZIONALE LUCA ROMANO PER LA LETTERATURA.

A sancire i vincitori è stata la giuria presieduta da Eugenia Tabellione, affiancata dai giurati Mauro Mammarella, Fabrizia Scopinaro, Annarita Tartaglia, Gino Palone, Valentina Di Paolo, Elisabetta Grilli.

Non facile il lavoro della giuria che si è dovuta destreggiare tra le numerose e valide opere pervenute per le sei sezioni di cui si compone il premio:

SEZIONE A

Primo classificato: SELENE PASCASI con Senza me,

Secondo classificato ALBERICO SOLIMES con L’ombra spezzata,

Terzo classificato LAURA D’ANGELO con Sua maestà di un amore.

Menzione di merito: ELVIRA VENOSI con Ceneri ardenti, MARIO DE SANTIS con Lo scrigno.

SEZIONE B

Primo classificato AURORA SISI con Silloge senza titolo,

Secondo classificato STEFANO PERESSINI con La borsa del poeta,

Terzo classificato MARINO APPIGNANI con Silloge senza titolo.

Menzione d’onore: NOEMI IEZZI con Silloge senza titolo, GIOVANNI CODUTTI con A passo d’uomo lungo la rotta della quinta stagione.

SEZIONE C

Primo classificato ANGELO DE NICOLA con Dante, Silone e la Perdonanza;

Secondo classificato CLAUDIO CIRINEI con Due volti particolari dell’ateismo contemporaneo: Giulio Giorello e Massimo Cacciari;

Terzo classificato MARIA TERESA RIZZO con Uomo e diritto nel pensiero di Kant.

Menzione d’onore: CARMINE PARADISO con La verità è nuda, PIER FRANCESCO GALGANI con La sovranità limitata dell’Italia sconfitta 1948-1978: gli Stati Uniti, il mondo libero, Aldo Moro e il pensiero operoso, ANGELA ROSSI con L’eredità del mondo antico nell’arte: la frutta.

SEZIONE D

Primo classificato MARCO TERMENANA con Mio figlio;

Secondo classificato GIUSEPPE BENASSI con Tra le tue sgrinfie;

Terzo classificato ALESSIO PELUSI con La moleskine nera.

Menzione d’onore: MARIA GIOVANNA BONAIUTI con L’uomo che suonava il pettine; FIORELLA FRANCHINI con Pulsa de Nura.

SEZIONE E

Primo classificato LUCIA FERRIGNO con Frammenti di Luce in una sfera di cristallo smerigliato;

Secondo classificato LILLIANA CAPONE con Bianca come la neve;

Terzo classificato ANTONIO FRANZÈ con Il mistero delle Pietre Incastellate;

Menzione d’onore: GIOVANNI LUCA, GIANFILIPPO E VALERIA VENTURA con La Leonessa.

SEZIONE F

Primo classificato PIETRO CATALANO con Il cielo di Kiev;

Secondo classificato MAURO GIANGRANDE con Neve grigia;

Terzo classificato CONCEZIO DEL PRINCIPIO con Vorrei andarmene.

Menzione di merito: ASSOCIAZIONE CULTURALE SPORTIVA GIOVANILE OLIMPIA; EUPREMIO VESTITA con Sospeso.

Il premio di 200 euro per l’acquisto di un volume partecipante al concorso ed inerente alle tematiche dell’Aps Luca Romano è stato assegnato a “I papaveri di Morfeo” di Nicola D’Angelo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.