Abruzzo di nuovo arancione: cosa cambierà con il Super Green Pass?

Abruzzo verso l’arancione, con Friuli Venezia Giulia, Piemonte e Sicilia: cosa cambia dopo un anno di campagna vaccinale? Andiamo ad analizzarlo

Ritornano le restrizioni, a seguito dell’impennata di contagi. Ma dopo un anno di campagna vaccinale, le limitazioni che arrivano dal Governo cambiano da quelle delle “vecchie” zone arancioni.

Difatti, le restrizioni principali saranno rivolte verso chi è ancora sprovvisto di Super Green Pass e si articoleranno su diversi ambiti, che analizzeremo dalla tabella ufficiale delle attività consentite (aggiornata al 18 Gennaio) e che alleghiamo a fine articolo:
– Gli spostamenti saranno un settore molto colpito: mezzi pubblici non consentiti senza Green Pass Rafforzato. Restano sostanzialmente disponibili per chi non ha effettuato ciclo completo di vaccinazione/guarito i mezzi di trasporto pubblico non di linea (taxi ed NCC), mezzi a noleggio (fino a 9 posti) e mezzi privati. Noleggio e privati però verranno limitati negli spostamenti tra Comuni-Provincie-Regioni solo ai buon vecchi casi di lavoro, necessità, salute o per servizi non sospesi ma non disponibili nel proprio comune. Uniche eccezioni sono i servizi scolastici e gli spostamenti da un comune sotto i 5mila abitanti, che non riceveranno restrizioni.

– Gli impianti sciistici saranno ora inaccessibili a chi non sia provvisto di Green Pass Rafforzato.

– Per il lavoro (in attesa dell’obbligatorietà vaccinale del 15 Febbraio), le regole restano più o meno le stesse: accesso anche con il solo tampone sia per il posto di lavoro che per le mense.

– per quanto riguarda l’accesso ad esercizi ed uffici: partito da ieri, 20 Gennaio, il divieto di accesso per esercizi che offrono servizi alla persona, senza almeno un Green Pass Base. Resta consentito l’accesso ai negozi al di fuori dei centri commerciali e nei centri commerciali (ma solo nei giorni feriali) con il Green Pass Base, mentre per i giorni festivi sarà obbligatorio il Green Pass Rafforzato.

– resta l’ingresso libero per usufruire di uffici per servizi pubblici, servizi postali, bancari e finanziari.

– si stringono le maglie per le strutture sanitarie: l’accesso a queste strutture sarà (a prescindere dal colore della Regione) permesso solo a chi ha effettuato la terza dose o un tampone negativo

bar, ristoranti, strutture ricettive e sport al chiuso diventano totalmente inaccessibili senza Green Pass Rafforzato, così come spogliatoi e sport di contatto e di squadra. Restano accessibili solo strutture riabilitative e sport all’aperto.

– anche eventi culturali al chiuso ed all’aperto (dai musei al teatro fino ai concerti) restano interdetti senza Green Pass Rafforzato.

– paradosso “di fede”: si potrà entrare in chiesa anche senza Green Pass anche per cerimonie religiose, mentre per festeggiare la stessa cerimonia di mezz’ora prima in un ristorante sarà necessario il Green Pass Rafforzato. MISTERO DELLA FEDE

convegni, congressi e sagre anche saranno strettamente limitate al solo utilizzo del Green Pass Rafforzato

– in tribunale resterà accesso libero solo per testimoni e parti di un processo, Green Pass almeno Base per le altre funzioni, così come per le visite ai detenuti

attività ludiche e ricreative di tutti i generi, solo con Green Pass Rafforzato. Restano invece aperti i concorsi pubblici al solo Green Pass Base.

Questo un riassunto delle nuove regole in vista della zona arancione. Alleghiamo la tabella ufficiale del Governo sulle attività consentite, aggiornata al 18 Gennaio 2022.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.