Addio ad alta velocità e corse fra motociclisti. Sulle strade del Parco Nazionale d’Abruzzo è arrivato il “Telelaser” della Polstrada

AVEZZANO – Arriva il “Telelaser” sulle strade del Parco Nazionale d’Abruzzo, nei tratti marsicani, da sempre molto frequentati dai motociclisti.

Domenica 19 giugno, infatti, la Polizia di Stato ha effettuato controlli della velocità col sistema “Telelaser”, obiettivo è il contrastato al fenomeno dell’alta velocità in montagna.

La finalità è quella di evitare che la guida dei numerosi centauri pregiudichi la sicurezza degli abitanti dei piccoli centri abitati.

Numerosissime sono infatti le segnalazioni che, nel periodo estivo, raggiungono il Centro Operativo della Polstrada, specie per segnalare motociclisti che sfrecciano lungo le strade montane, che si prestano alle evoluzioni degli amanti delle due ruote.

Nella sola domenica scorsa la Polstrada ha elevato 12 sanzioni e sospeso due patenti

I dispositivi sono stati attuati dagli agenti della Stradale di Avezzano sulla SS83  e la SS17  nel cuore del Parco, nei territori di Pescasseroli, Tagliacozzo e Scurcola e Magliano.

Dodici sono state le contestazioni agli utenti che hanno superato i limiti prescritti.

Di queste 10 prevedono la sanzione dal 173 a 694 euro, mentre due da 543 a 2.170 euro e la misura accessoria della sospensione della patente da uno a tre mesi.

I servizi di controllo della velocità saranno ripetuti, soprattutto nei weekend, al fine di fornire maggiore sicurezza agli utenti della strada.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.