Aggredisce e picchia violentemente la moglie la notte di Natale: arrestato un avezzanese in flagranza di reato

AVEZZANO – Durante la notte di Natale, nella zona nord della città, l’equipaggio di turno della Volante del Commissariato di Pubblica Sicurezza di Avezzano ha tratto in arresto, in flagranza di reato, un uomo violento, con precedenti penali, autore di maltrattamenti in famiglia nei confronti della moglie.

Quest’ultima nell’occasione è stata picchiata violentemente dal coniuge, che con calci e pugni le ha procurato diverse fratture alle costole; il tutto sarebbe scaturito a seguito di una lite per futili motivi avvenuta durante la cena, nel corso della quale l’arrestato ha iniziato a percuotere, minacciare e insultare la vittima che inutilmente ha cercato di rifugiarsi nel bagno di casa.

L’uomo, infatti, dopo aver sfondato la porta ha continuato ad aggredirla.

La donna è riuscita comunque a fuggire facendo uso di uno spray urticante che custodiva in borsa e che le ha permesso di trovare una via di fuga e scappare dall’abitazione.

All’arrivo dell’equipaggio della Volante la vittima veniva trovata in strada, fortemente impaurita e infreddolita mentre l’uomo si barricava in casa e solo dopo alcuni tentativi si riusciva a convincerlo ad aprire il portone di ingresso.

Lo stesso, che versava in evidente stato di alterazione psicomotoria, però anche in presenza dei poliziotti riprendeva a minacciare la moglie, avvertendola che si sarebbe vendicato per aver chiamato le forze dell’ordine.

In un contesto così pericoloso, l’uomo veniva quindi definitivamente bloccato e, d’intesa con il Magistrato di turno, posto in arresto e dopo le formalità di rito tradotto presso la Casa Circondariale di Lanciano.

Tempestivo ancora una volta è stato l’intervento del personale della Polizia di Stato che ha evitato che lo scenario di violenza creato dall’uomo degenerasse in fatti ancora più gravi.