Alla Torre delle Stelle “Facciamo a pezzi Shakespeare” col Teatro Off (Limits)

AIELLI – Sarà un matineè di sicuro successo quello che si terrà mercoledì 22 settembre, alle ore 11, presso la Torre delle stelle di Aielli, divenuto solido punto di riferimento per eventi artistico-culturali e dove andrà in scena lo spettacolo “Facciamo a pezzi Shakespeare”.

Il Teatro Off (limits) dell’Associazione “Teatranti tra tanti”,  ha realizzato, col contributo della Fondazione Banco di Napoli, il progetto “Alba-OFF-LAB, un sostegno sicuro”.

Il progetto ormai prossimo alla conclusione, vedrà la sua ultima rappresentazione appunto ad Aielli.

Lo spettacolo, che vuol essere una “immersione leggera e stravagante nel mondo shakespeariano”, divertirà i ragazzi dell’Anffas dei centri di Avezzano, Aielli, Celano e Pescina.

Lo scopo è quello di suggellare lo splendido legame che si è instaurato tra l’associazione che si occupa dei giovani meno fortunati e il gruppo teatrale.

Per tale motivo alla rappresentazione saranno presenti, insieme ai ragazzi dei centri Anffas, Rossella Paliotto, presidente della Fondazione del Banco di Napoli, Domenica Di Salvatore, presidente dell’Anffas e Enzo Di Natale, sindaco di Aielli.

Il progetto ha visto l’organizzazione di una serie di laboratori rivolti gli ospiti delle strutture con disabilità intellettive e/o relazionali.

Emanuele D’Andrea ha curato un“Laboratorio artistico di realizzazione di maschere teatrali”, Antonio Pellegrini si è occupato di “Lettura interpretativa” e Alessandro Martorelli ha presentato “Principi di allestimento di uno spettacolo; drammaturgia, regia e allestimento spettacolo”.

I ragazzi sono stati anche protagonisti di una suggestiva visita guidata nei luoghi dell’area archeologica di Alba Fucens durante le rappresentazioni teatrali.

Grande soddisfazione per la riuscita dell’iniziativa è stata espressa da Cinzia Pace, project manager del Teatro Off che ha avuto parole di ringraziamento per la Fondazione Banco di Napoli che ha supportato e consentito la possibilità di “effettuare un’esperienza unica e indimenticabile” sia all’associazione sia ai ragazzi e che ha arricchito tutti coloro che vi hanno partecipato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.