All’Avezzano Calcio come al… “Grand Hotel”. Gente che va, gente che viene e tanta, troppa confusione

AVEZZANO – A pochi giorni dall’inizio della nuova stagione calcistica in casa Avezzano calcio continua la girandola di notizie che portano le persone a non capire più come stanno veramente le cose.

Gente che va, gente che viene, nuovi giocatori che arrivano e vecchi che firmano il loro rinnovo con il sodalizio biancoverde. E la maggior parte dei tifosi, quelli che neanche il caldo afoso di queste settimane riuscirebbe a fermare, si chiedono cosa sta succedendo dalle parti di via Ferrara.

Mister Torti e Ridolfi il giorno della promozione

Forse, a questo punto, è arrivato davvero il momento di fare il punto della situazione sugli ultimi accadimenti. Siete pronti?

Da qualche settimana il Presidente Paris ha ingaggiato un nuovo Direttore sportivo (Antonio Dell’Annunziata) avendo però ancora in casa e sotto contratto il vecchio ds Gigi Ridolfi, il quale viene investito del ruolo di direttore tecnico.

E qui la domanda sorge spontanea, ma il mercato chi lo fa, Dell’Annunziata o Ridolfi? Entrambi appaiono sulle pagine social della società che presentano questo o quel giocatore ma mai si fanno vedere insieme.

Il Presidente dell’Avezzano Calcio Gianni Paris

Che sia una gestione congiunta delle cose, un nuovo esperimento innovativo del mondo pallonaro?

Capitolo allenatore: Torti nella giornata di lunedì riceve la comunicazione che non sarà lui il futuro allenatore della squadra.

L’ex tecnico si dice amareggiato di questa decisione e ribadisce che ancora una volta gli interessi economici vengono anteposti al fatto puramente sportivo. Già circola il nome del suo sostituto (Sergio La Cava), uomo legatissimo al ds Dell’Annunziata.

La notizia fa subito il giro ed arrivano le prime reazioni dei tifosi che non la prendono affatto bene. Ed anche tra i vecchi giocatori, quelli che erano rimasti per Torti appunto, inizia a serpeggiare l’idea di andare via in un battibaleno.

Torti dentro, Torti fuori. Storia di una querelle davvero poco esaltante…

Telefonate in ore notturne, messaggi su messaggi per sapere come stanno veramente le cose ed alla fine, passata da poco la mezzanotte, arriva la smentita della società che riconferma il vecchio allenatore.

Scusate ma ci siamo sbagliati avrebbe detto qualcuno. Arriviamo adesso a poche ore fa quando Torti viene presentato in pompa magna nella sala stampa dello stadio dei Marsi insieme al suo vice, che non ha scelto lui ma che se lo ritrova al suo fianco e con lui dovrà collaborare in futuro.

Ma da che mondo e mondo il vice allenatore non lo sceglie l’allenatore visto il rapporto fiduciario che dovrebbe esserci tra i due? Il secondo del mister è Antonio Marino, un curriculum invidiabile ed anche lui in stretti rapporti con il ds Dell’Annunziata.

Appaiono foto sorridenti di Torti, Dell’Annunziata e appunto Marino ma non c’è traccia di Ridolfi. Come mai? Che fine ha fatto?

La festa della promozione in campo

Parliamo adesso della rosa della squadra. Tra i giocatori rimasti e quelli arrivati siamo ad un numero molto importante, il che potrebbe anche essere di buon auspicio per il campionato che si vorrà fare.

Bisognerà però sempre fare i conti con il budget che il Presidente Paris ha in mente di spendere e non sforare altrimenti si assisterà anche qui ad un via vai di calciatori che andranno via, altri che si lamenteranno perché non giocheranno con continuità e cose del genere.

In ultimo un accenno anche al settore giovanile della società biancoverde. A capo di tutto è tornato Alessandro Vaccaro che parla di un cambiamento generale della struttura e di nuove metodologie di formazione dei ragazzi.

Nel frattempo è andato via Allan Ballatore che nelle ultime settimane aveva fatto, anche lui, dentro e fuori dalla società.

Questo è un pò il quadro generale in casa Avezzano calcio a meno di una settimana dall’inizio del ritiro precampionato, se ci siamo scordati di qualcuno o di qualcosa perdonateci ma è davvero difficile, per il vostro cronista, star dietro a tutte queste cose.

Sinceramente vorremmo da adesso in poi solo occuparci di calcio giocato e basta. E’ possibile signori? Grazie.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.