Altro premio per l’Istituto “Serpieri” di Avezzano. Secondo posto al concorso “Viva la vita” istituito dall’associazione “Veronica Gaia Di Orio”

AVEZZANO – È la volta del secondo posto al concorso “Viva la vita” a cui il Serpieri ha partecipato con un elaborato realizzato dall’alunna Sara Del Gatto, frequentante la classe Prima dell’indirizzo Tecnico dell’I.I.S. “A. Serpieri”.

Alessandra Circi

Il testo è una intervista che l’alunna ha fatto al suo caro nonno ricoverato in ospedale.

Tema centrale del dialogo tra nonno e nipote è la bellezza e la forza della vita.

«Il testo della studentessa è il frutto di una unità di apprendimento a cui hanno partecipato tutti gli studenti della classe – aggiunge la professoressa Alessandra Circi – successivamente, per la partecipazione al concorso è stato scelto il testo di Sara, anche in virtù della profondità con cui il tema è stato da lei trattato».

«La partecipazione al concorso si colloca all’interno di un più ampio discorso che il Dipartimento di Lettere dell’istituto ha messo in atto nel corrente anno scolastico – informa la Dirigente scolastica Cristina Di Sabatino – .

Cristina Di Sabatino

Infatti, la partecipazione a premi e concorsi letterari è stata integrata nel curricolo di studi, non solo per aumentare le competenze in lingua italiana, ma anche per consentire agli studenti di misurarsi con la realtà esterna e per arricchire le relazioni con il territorio di appartenenza e le realtà istituzionali, associative ed economiche che lo compongono.

Un grazie particolare al professor Ferdinando Di Orio, responsabile dell’associazione Veronica Gaia Di Orio, nata per mettersi al servizio dei più fragili e indifesi e per contrastare la depressione giovanile».

Il momento della premiazione di Sara Del Gatto

Con questo ennesimo riconoscimento il Serpieri dimostra, ancora una volta, di essere una scuola attenta ai bisogni dei giovani e alla loro crescita culturale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.