Andamento epidemico. A Tagliacozzo continuerà lo screening di massa

TAGLIACOZZO – Circa 2500 persone si sono sottoposte allo screening di massa mirato a rilevare l’andamento epidemico del Covid-19 nel comune di Tagliacozzo e nelle sue frazioni. Tra i tamponi avviati dall’amministrazione comunale fin dallo scorso mese di novembre e quelli promossi dalla Regione, in totale sono risultate positive al virus 37 persone. La curva del contagio è in discesa ma l’allerta resta alta.

«Ripartiremo nei prossimi giorni con il nostro monitoraggio – spiega il sindaco Vincenzo Giovagnorio – in accordo con le aziende IMA e Delta Biologicals per avere un costante monitoraggio dell’epidemia ancora pericolosamente in atto».

Si può ben dire che a Tagliacozzo tutto è filato nel modo migliore, grazie alla perfetta organizzazione portata avanti dalla Protezione Civile locale, Croce Rossa Italiana, dai numerosi volontari e dagli assessori Alessandra Di Girolamo e Giuseppe Mastroddi, dal consigliere Danilo Iacoboni e Gianluca Rubeo. Ma non bisogna sottacere nemmeno il valido, gradito ed operativo supporto dei consiglieri di “Tagliacozzo Unita”, Vincenzo Montelisciani e Romana Rubeo, che hanno civilmente e responsabilmente superato lo steccato della contrapposizione politica, guadagnando sul campo consenso e unanime apprezzamento.

«Desidero ringraziare in questo periodo che mi vede ancora costretto in quarantena – conclude il sindaco – tutti coloro che fino ad oggi hanno contribuito a questa straordinaria operazione. In particolare gli Uffici Comunali, Cristian Rossi della Protezione Civile, Concetta Lazzaro e Assuntina Trinchini della Croce Rossa, i singoli cittadini e i titolari di imprese locali che hanno sostenuto e continuano a sostenere le persone più fragili e gli anziani del capoluogo e delle frazioni».