Anniversario Sisma 2009: gli appuntamenti in programma

Il ritrovo per i partecipanti è fissato alle ore 21 nell’area antistante il tribunale, in via XX Settembre, con partenza fissata alle 21:30

L’AQUILA – Dopo due anni di sospensione a causa della pandemia, il 5 aprile prossimo si svolgerà la fiaccolata in memoria delle Vittime del sisma del 6 Aprile 2009 a cura del Comitato dei Familiari e del Comune dell’Aquila

Dopo la sosta davanti all’ex Casa dello Studente, quest’anno l’arrivo del corteo è previsto al Parco della Memoria, restituito alla comunità lo scorso settembre, dove verrà data lettura dei nomi delle Vittime e sarà acceso il braciere della memoria da uno degli atleti della Nazionale Ucraina, ospite in città a seguito dello scoppio del conflitto bellico, con la supervisione di un Vigile del Fuoco. Un gesto simbolico, di fratellanza, che unisce profondamente il popolo aquilano a quello vittima di nuovi drammi. 

Alle 24, nella chiesa di Santa Maria del Suffragio, in Piazza Duomo, sarà officiata una Santa Messa in Suffragio delle Vittime del sisma, officiata dall’Arcivescovo Metropolita della Città dell’Aquila e presidente della Ceam (Conferenza Episcopale Abruzzese-Molisana), Cardinale Giuseppe Petrocchi, cui seguirà una veglia di preghiera a cura dell’Arcidiocesi. 

In Piazza Duomo verrà allestito un maxi schermo che consentirà di assistere alla fiaccolata e alla celebrazione all’interno della chiesa, mentre, per il terzo anno consecutivo, sarà azionato il dispositivo che emetterà un fascio di luce che si staglierà verso il cielo.   

Alle 3:32 saranno effettuati 309 rintocchi, uno per ognuna delle Vittime. 

Il Comune dell’Aquila e il Comitato Familiari delle Vittime hanno lanciato un appello ad Anci nazionale e ad Anci Abruzzo affinché i Sindaci e gli Italiani, nella notte tra il 5 e il 6 Aprile, accendano nei loro Comuni e alle loro finestre, una luce di speranza, una candela o il cellulare, partecipando così idealmente all’anniversario e ricordando anche le Vittime del Covid e di tutte le guerre. 

Il 6 Aprile alle 10:30 è previsto un momento di raccoglimento davanti la Casa dello Studente e, a partire dalle 11, si svolgerà al Parco della Memoria l’iniziativa, promossa dal Comitato dei Familiari delle vittime, “Open mic”, un momento di riflessioni aperte dei cittadini e per i cittadini che potranno intervenire con un loro pensiero. Al termine sarà piantumato un albero a significare speranza e vita. 

Il 6 sarà proclamato lutto cittadino per l’intera giornata; verrà disposta l’esposizione a mezz’asta delle bandiere situate sugli edifici delle amministrazioni pubbliche. 

Quanto sopra descritto rappresenta un programma di massima che verrà ufficializzato all’esito del Comitato provinciale di ordine e sicurezza pubblica convocato per la giornata del prossimo 4 Aprile in Prefettura, nel corso del quale saranno definite modalità di accesso per disabili, chiusura delle strade e tutti i provvedimenti necessari allo svolgimento in sicurezza della fiaccolata. 

Nella giornata di venerdì 1 Aprile, infine, alle 10:30 il Sindaco dell’Aquila, Pierluigi Biondi, presenterà una iniziativa legata alle commemorazioni del sisma 2009. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.