“ANTEAS” al fianco delle amministrazioni con termoscanner e con i suoi servizi per la ripartenza post-Covid

Avezzano – I giovani in Servizio Civile presso l’Associazione di Volontariato “ANTEAS AVEZZANO MARSICA”, per far fronte all’emergenza Covid-19, hanno accettato per affrontare la situazione post-Covid di ripartenza, la rimodulazione dei progetti iniziali, entrando in una rete di solidarietà, in collaborazione con il CSV e il Comune di Avezzano e con le Associazioni di Volontariato “AGESCI” e “RINDERTIMI”.

Lo hanno fatto offrendo il loro contributo per le attività di controllo degli accessi con uso di termo scanner, presso gli Uffici pubblici in riapertura, oltre ad attività di controllo per evitare gli assembramenti e per il rispetto del distanziamento, da parte dei cittadini, presso i mercatini alimentari.

I volontari hanno partecipato alla formazione tecnica tenutasi a cura del Presidente AMFE, Dott. Barbati,  presso la sala consiliare del Comune di Avezzano. “Tutto questo sarà fondamentale per contribuire alla ripartenza e affrontare al meglio questa stagione di incertezza” dichiara l’associazione.

I volontari dell’ANTEAS AVEZZANO MARSICA continueranno anche a svolgere le consuete mansioni di consegna farmaci e spesa a domicilio, pagamento bollettini postali ed attività di segretariato sociale, con consulenze e ascolto telefonico, servizi che (con il trasporto sociale, per ora sospeso) l’ANTEAS AVEZZANO MARSICA svolge regolarmente sul territorio marsicano, ormai da diversi anni, ed è rivolto agli anziani ed alle persone sole. 

29 Condivisioni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *