Attesa a Tagliacozzo per la grande festa del Volto Santo

TAGLIACOZZO – Dopo due lunghi anni, torna allo splendore della sua antica tradizione la festa del Volto Santo e della Benedizione.

È la più grande festa della Municipalità che affonda le sue origini fin dai primi anni del XVII secolo. 

Un principe Colonna, feudatario del Ducato, donò all’Università di Tagliacozzo il quadro raffigurante il Volto di Cristo rimasto impresso nel velo della Veronica.

Da allora, il Comune si è sempre fatto carico dei costi della manifestazione, proclamando al contempo la più grande e importante festa della Municipalità.

Nel tardo pomeriggio di sabato 23 aprile (ore 17), nella chiesa Matrice dei Santi Cosma e Damiano le monache Benedettine, custodi della sacra immagine, consegneranno l’effigie nelle mani del sindaco, Vincenzo Giovagnorio.

Il quale, come da tradizione, la esporrà alla venerazione e adorazione dei fedeli.

L’Abate di Subiaco, Padre Mauro Meacci, celebrerà la Messa.

Al termine – nel Teatro Talìa – le “Trombe d’Argento” della Cappella Sistina, terranno il concerto istituzionale.

Sempre sabato (ore 12), il Consiglio Comunale convocato in seduta straordinaria e solenne, conferirà le cittadinanze onorarie al professor Francesco Sabatini, presidente onorario dell’Accademia della Crusca, e alla memoria del Venerabile don Gaetano Tantalo, sacerdote morto a Tagliacozzo in odore di santità dopo aver soccorso spiritualmente e materialmente la popolazione durante la seconda guerra mondiale.

Don Gaetano Tantalo

Nell’occasione verranno conferiti riconoscimenti e benemerenze a quelle persone che, a vario titolo, hanno collaborato all’attività socio-assistenziale e sanitaria durante i due anni di pandemia.

Il clou della giornata di domenica 24 aprile culminerà con il pontificale presieduto dal vescovo Massaro e la processione del Volto Santo scortata da rappresentanti degli Ordini Cavallereschi.

A mezzogiorno, con la “Benedizione” impartita al popolo festante, zampilleranno alti gli schizzi della fontana dell’Obelisco.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.