Avezzano. Buoni Spesa Covid. Avviso per la convenzione degli esercenti con il Comune

In allegato il testo dell’avviso e la modulistica da scaricare

AVEZZANO – Avviso pubblico del Comune di Avezzano rivolto agli esercenti per l’accettazione dei buoni spesa emessi dal Governo centrale qualche giorno fa e già nella disponibilità dei comuni.

La decisione è stata adottata dal Commissario prefettizio Mauro Passerotti che, dopo aver immediatamente emesso il bando per la richiesta dei buoni da parte delle famiglie, ha ora compiuto il passo per facilitarne l’utilizzo.

Il Commissario, infatti, ha emesso un avviso per l’acquisizione di manifestazione di interesse, per l’inserimento nell’elenco comunale, di esercizi commerciali disponibili ad accettare i buoni spesa di cui all’ordinanza del Capo Dipartimento della Protezione Civile n. 658 del 29 marzo scorso.

Il Commissario Mauro Passerotti

Nell’avviso si sono invitati gli esercenti presenti nel Comune di Avezzano, operanti nei settori alimentari, farmacia e parafarmacia, a voler manifestare il proprio interesse a convenzionarsi con l’Amministrazione comunale per l’accettazione di buoni spesa (Voucher) emessi in due tagli del valore nominale di € 25,00  ed  € 50,00  rilasciati dal Comune stesso, per acquisto di generi alimentari e prodotti di prima necessità.

Gli esercizi commerciali in possesso dei requisiti prescritti, si legge nell’avviso, saranno inseriti in un apposito elenco e stipuleranno con immediatezza una convenzione col Comune di Avezzano che regolerà l’utilizzo e la fatturazione dei “Buoni Spesa” comunali.

L’attività dell’esercizio convenzionato riguarderà:

  • accettazione del buono previa verifica dell’autenticità dello stesso;
  • monitoraggio sul corretto utilizzo del buono da parte dei beneficiari;
  • verifica identità del possessore del buono;
  • verifica che i prodotti acquistati rientrino fra quelli ammessi.

I buoni saranno spendibili esclusivamente per l’acquisto delle seguenti categorie merceologiche:

  • Prodotti alimentari ;
  • Prodotti per l’igiene personale e per la pulizia della casa;
  • Prodotti parafarmaceutici e farmaci e in generale tutti i prodotti necessari a garantire i beni essenziali  del nucleo familiare;

Sono tassativamente esclusi dall’utilizzo dei buoni spesa i seguenti prodotti: tabacchi, alcolici,cosmetici, profumi, generi da maquillage e ogni altro prodotto non rientrante tra quelli di “prima necessità” giusta Ordinanza del Capo della Protezione Civile n. 658 del 29.03.2020.

L’attività da parte del Comune riguarderà:

  • convenzionamento con gli esercizi aderenti all’iniziativa inseriti nell’apposito elenco comunale;
  • il rimborso agli esercenti commerciali degli importi dei buoni spesa  utilizzati dagli utenti beneficiari previa restituzione degli stessi voucher originali;
  • monitoraggio a campione sul rispetto della convenzione da parte dell’esercizio commerciale.

Per maggiore chiarezza, e per fornire anche un servizio agli interessati, alleghiamo, in formati di Word e immagine, l’avviso e gli allegati. Si spera che nel giro di pochi giorni tutto possa essere attivato e che questa prima forma di sollievo, sono infatti tante le famiglie in difficoltà per la chiusura temporanea ma prolungata delle attività che fornivano loro un reddito, possa arrivare quanto prima.

0 Condivisioni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *