Avezzano celebra la Festa nazionale dell’Albero: saranno messe a dimora 263 nuove piante nella Pinetina della città

AVEZZANO – Sarà una giornata dedicata al respiro della terra.

Sotto l’egida dell’Amministrazione Di Pangrazio, lunedì 21 novembre, in occasione della Giornata nazionale degli Alberi – ricorrenza dal forte valore simbolico, istituita in Italia nel 1898 – gli studenti e le studentesse degli Istituti superiori “A. Serpieri” e “G. Galilei” di Avezzano, assieme ai bambini dell’Istituto Comprensivo Collodi-Marini, presi per mano dal CAI, dagli Alpini di Avezzano e San Pelino e da una forte rete di associazioni del territorio, inizieranno a mettere a dimora 263 nuove vite per l’ambiente.

Verranno, cioè, piantati tanti alberi quanti sono stati i nuovi nati in città nel corso del 2021.

Non solo decoro urbano, quindi, ma anche qualità dell’aria, estensione delle aree verdi cittadine e una migliore vivibilità dell’ambiente urbano.

“Grazie alla preziosa collaborazione del Centro Giuridico del Cittadino, che ha lanciato l’idea, – avverte l’assessore al Verde Pubblico, Roberto Verdecchia – celebreremo assieme agli studenti la Festa dell’Albero, per riaccendere i fari dell’attenzione, mai spenti in verità, sull’importanza del capovolgimento di questa allarmante crisi climatica globale.

L’area prescelta per la piantumazione – continua l’assessore – è stata quella della Pinetina: un angolo di città che cambierà presto aspetto.

Ci faremo carico di ripristinare, difatti, la recinzione, risistemare i marciapiedi circostanti e predisporre un’adeguata segnaletica stradale.

Il tutto per accrescere in qualità e ottimizzare socialmente ogni spazio di Avezzano”.

La Giornata Nazionale degli Alberi ricorre, ogni anno, il 21 di novembre ed ha una doppia valenza: significa, innanzitutto, condivisione di una diversa ottica di benessere del pianeta e poi dialogo con le giovani generazioni circa l’impatto dei cambiamenti climatici e delle correlate catastrofi ambientali, come la desertificazione, l’erosione del suolo o le inondazioni.

Accanto al Centro Giuridico del Cittadino, coordinato da Augusto Di Bastiano, prenderanno parte alla manifestazione di lunedì, con inizio alle ore 9 e 30, anche l’associazione Ethnobrain, la Cooperativa AmbeCò, l’Ipercoop “I Marsi” e l’associazione Fidapa.

Immancabile la presenza dei Carabinieri Forestali.

“Diciamo di nuovo di sì – conclude l’assessore Verdecchia – all’ambiente anche come mission programmatica, come amministrazione noi ci siamo: nell’area tra via Palanza e via Di Giorgio, in ottomila metri quadri, daremo atto al primo step di una grande riqualificazione verde e urbana in piena regola. Innanzitutto, come azione preliminare, i ragazzi dell’Istituto tecnico Serpieri, hanno individuato, giorni addietro, le piante secche e pericolose da rimuovere in quella zona.

L’amministrazione si è fatta già carico di questo passaggio fondamentale.

La città deve crescere anche nell’ottica del verde pubblico e la qualità della vita è al primo posto”.

“Tutti insieme daremo il via – aggiunge infine il presidente del Centro Giuridico del Cittadino – ad un progetto di ampio respiro, sostanziato dalla sinergia con le più giovani risorse di questa città”. I passi del verde, però, non si concluderanno tutti lunedì: i prossimi passaggi riguarderanno la riqualificazione del verde all’interno dello Stadio dei Pini e nell’area adiacente delle “Tre Conche”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.