Avezzano. La Città dei tagliaboschi: “sfrondati” gli ippocastani del centro

AVEZZANO – Che sia o meno tempo di sfrondature, di riduzione di chiome, di potature o di scapitozzaggio, la giornata del 29 novembre ha visto l’azione dei tagliaboschi sui poveri ippocastani posti dietro la Cattedrale dei Marsi!
Una operazione condotta con metodo, con attrezzature industriali, segno che il mestiere del tagliaboschi funziona bene, specie in una Città dove, per farla “bella”, si usa la rasatura a zero: speriamo dunque che si tratti solo di un po’ di maquillage… Magari condotto con asce, scuri e seghe meccaniche!

Ora c’è una bella massa di legname da vendere e sogni e ricordi di alte chiome verdi, dalle quali in autunno cadevano quei frutti, di color marrone scuro, lucidi e anche un po’ inutili ma segno di una stagione. E dire che quegli ippocastani avevano qualcosa di particolare, vivevano anche nella dimensione dei ricordi da bambino, quando si giocava con le castagne fasulle!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.