Avezzano. Presentata la Carta dei Servizi della Rete solidale permanente per l’inclusione sociale

AVEZZANO – Nella mattinata di venerdì 14 novembre presso una gremita sala consiliare del comune di Avezzano è stato presentata la “Carta dei Servizi della Rete solidale permanente per l’inclusione sociale”. Alla conferenza stampa di presentazione hanno partecipato il commissario straordinario di Avezzano Mauro Passerotti, il sindaco di Sulmona Annamaria Casini, il vescovo dei Marsi mons. Pietro Santoro e le anime che compongono questa preziosa Rete Solidale. Tra il pubblico, oltre ai numerosi cittadini che hanno presenziato a tale evento, ci sono stati tanti studenti delle scuole medie del capoluogo.

La conferenza stampa è iniziata con il saluto del commissario straordinario Passerotti nella quale ha spiegato, nei minimi particolari, la funzione della Carta dei Servizi della Rete Solidale permanente per l’inclusione sociale. Nel suo saluto, il commissario, ha voluto ringraziare sia il contributo delle amministrazioni comunali di Magliano dei Marsi e di Massa d’Albe, ma anche le numerose realtà associative che compongono questa importante rete. Successivamente c’è stato il saluto del vescovo dei Marsi mons. Pietro Santoro nella quale ha messo in risalto il ruolo della chiesa marsicana e della Caritas in questo progetto. “ La bellezza di questa rete sociale – afferma mons. Santoro- è quella di mettere in sinergia le istituzioni con le associazioni solidali così da dare speranza ai nostri poveri”.

Terzo intervento è stato quello del presidente della comunità montana Gianluca De Angelis in cui parla dell’importanza di questa giornata. Egli afferma: “lavorando in rete si riesce a giungere ad obiettivi comuni”. Al saluto del presidente della comunità montana segue quello del sindaco di Sulmona Annamaria Casini nel qual ricorda: “oggi la grande sfida è quella di tenere conto delle vere priorità di disagio e di prevenzione: puntando sempre su una scelta strategica delle politiche sociali”. Nel suo saluto, la dottoressa Stati, ha illustrato lo studio ed il lavoro che c’è stato dietro a questa Rete Solidale, affermando che è: “il primo risultato tangibile di questo nostro progetto”. Hanno concluso i saluti, e le spiegazioni, le vere anime di questo progetto ovvero i partner che ha realizzato tale rete. Li vogliamo ricordare: Coop Centro Italia, Croce Rossa Italiana, CONAPI L’Aquila, Associazione di Volontariato DELTA. Legalità, Cultura e territorio, EXPLEO INTEGRA ONLUS, FA. C. e. D Famiglie contro emarginazione e droga, Liberamente, Lo Studio Formazione SRL, Associazione di volontariato tribunale per la difesa del malato ONLUS, San Rocco società cooperativa sociale e la Caritas diocesana di Avezzano.

Ricordiamo che l’iniziativa è nata nel dicembre del 2016 tra i comuni di Avezzano (ente capofila), di Magliano dei Marsi e di Massa d’Albe in patnership con la Caritas diocesana di Avezzano, che grazie al fondo Lire UNRRA 2016, hanno realizzato un percorso di promozione di nuovi assetti di governance a “sussidiarità circolare” tra i diversi attori sociali per il ruolo di assistenza: tra queste azioni c’è proprio la costruzione della Rete Solidale permanente per l’inclusione sociale. Nella giornata di oggi si è potuto, usando le parole del vescovo dei Marsi, percepire il vero volto solidale della Marsica.

7 Condivisioni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *