Avezzano. Riportare il Mercato del Sabato in centro? Per il Centro Giuridico del Cittadino si può

AVEZZANO – Secondo quanto riporta una nota a cura del Centro giuridico del cittadino “la fiera del 26 dicembre 2019 è il chiaro esempio di come si può organizzare di tutto e di più in centro, rispettando tutte le regole sulla sicurezza”: un ottimo test per riportare il mercato del sabato in centro.

La Fiera, infatti, ha impegnato strade centralissime della città come via Corradini, via Mazzini, via Cataldi, tratti di via Pagani e via Trieste ed un numero di espositori (145)  che di fatto, con tipologie diverse, sono quelli del mercato del sabato. E’ questo in buona sostanza il motivo conduttore della missiva indirizzata al dottor Mauro Passerotti, Commissario prefettizio nella città di Avezzano, all’architetto Massimo De Sanctis dirigente settore commercio e al dottor Luca Montanari dirigente del Polizia locale.

Cercando di essere sintetici, chiari e di rimanere sul pezzo partiamo dalla considerazione che per molti cittadini l’organizzazione è stata esemplare. In primis, secondo il Centro giuridico ciò è il risultato del lavoro svolto e prodotto dal Commissario Passerotti, dal Dirigente De Sanctis e settore Suap con Pasquale Partemi nonché dal comandante della Polizia locale, Luca Montanari. In seconda battuta lo studio meticoloso dell’area presa in considerazione, la selezione dei partecipanti che hanno determinato le esigenze che sarebbero state necessarie al buon funzionamento dell’intero impianto organizzativo, atti che hanno determinato l’individuazione dei soggetti abilitati a fornire servizi necessari come l’associazione di Volontariato Misericordia di Avezzano, un tecnico  per il Piano di Gestione delle Emergenze, cinque vele per la chiusura di varchi sensibili zona nord/est, 2 vele per la chiusura varchi sensibili nord/ovest, bagni chimici, ed infine il servizio di Safety&Security. Si è sentita e vista la presenza del Comune con personale fornito di pettorine ad alta visibilità di riconoscimento che hanno garantito la sicurezza e dato sicurezza ai visitatori (dipendenti comunali delle squadre Antincendio e di supporto, e tutti i Volontari di Protezione Civile). All’occhio attento non sono sfuggite le pattuglie della Polizia Locale che il Comandante Montanari ha dislocato sull’area garantendo una presenza costante ed un pronto intervento ed erano presenti anche uomini di altre Forze dell’ordine.  

L’obiettivo sociale che una fiera si prefigge, insomma, è stato raggiunto, senza trascurare che la manifestazione, con la notevole presenza di visitatori, ha portato benefici agli espositori e a numerose attività produttive (bar, pizzerie, negozi, ecc.) sparse nella vasta area fieristica. Nella nota, infine, sono elencati anche una serie di aspetti per valutare il ritorno del mercato in centro e precisamente: animare il mercato del sabato affiancandolo con iniziative specialistiche (mercatino hobbisti, mercatino dell’artigianato, street food e punto food; definire le dimensioni dei banchi; i titolari dei banchi devono essere ben identificati ed essere presenti al banco vendita; tenere esposta in modo visibile tutta la documentazione (autorizzazioni, iscrizioni, ricevute versamenti); infine secondo il Centro Giuridico del Cittadino riservare un’area da assegnare esclusivamente ai produttori e coltivatori diretti in possesso della relativa autorizzazione per la vendita dei generi di esclusiva produzione propria.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.