Barbara Stella al Dg Asl Schael: «Rispetti la legge e ci dia i documenti sul Distretto sanitario di Chieti»

CHIETI – Nei giorni scorsi, il Consigliere regionale del M5S Barbara Stella, insieme a Luca Amicone, candidato sindaco alle prossime amministrative di Chieti e ad alcuni candidati al consiglio comunale, alla presenza anche della deputata del M5S Daniela Torto, si è recata presso la direzione generale dell’Asl di Chieti per chiedere tutta la documentazione sul Distretto sanitario di Chieti Scalo. Ma inutilmente.

Barbara Stella

Oggi, l’operazione è stata ripetuta e così commenta l’accaduto la stessa Consigliera regionale pentastellata, Stella: «Ho chiesto di poter visionare la documentazione ma mi è stata negata questa possibilità e pertanto ho depositato richiesta formale. Anche nei mesi precedenti, in riferimento alle problematiche inerenti il reparto di Cardiochirurgia, di cui avevo chiesto copia della documentazione relativa all’Audit aperto dallo stesso direttore generale nel reparto in questione, mi è stato negata copia della documentazione – così la pentastellata che prosegue – , non è possibile che un Consigliere regionale, che ha potere di sindacato ispettivo, non possa visionare documenti importanti relativi alla gestione del comparto sanitario. Mi auguro da parte del Direttore Generale della Asl 02, Thomas Schael, una risposta in tempi brevi alla mia richiesta; è palese l’urgenza della richiesta, ad ormai quasi un anno dalla chiusura di quello in via Delitio, i cittadini abruzzesi hanno il diritto di comprendere le motivazioni di tanta lentezza. Inoltre – prosegue la Stella – vorrei capire perché il distretto sanitario è stato chiuso e soprattutto come si sta procedendo per l’individuazione della nuova sede e per l’apertura di quello nuovo. Sembra che sia stata individuata la nuova locazione nei locali della stazione di Chieti scalo, di proprietà di RFI, ed attivate tutte le azioni necessarie per la stipula dell’accordo tra i due enti, già nel mese di giugno. Ad oggi però risulta ancora tutto fermo – conclude la consigliera Stella – . Ricordo al Direttore generale che il suo compito è di migliorare l’offerta sanitaria della nostra regione e non di chiudere servizi essenziali per i cittadini. E soprattutto lo invito nuovamente a facilitare il compito dei Consiglieri regionali nello svolgimento della loro funzione, permettendo la visione e la consultazione degli atti prodotti, frutto delle azioni amministrative adottate dalla Asl teatina, braccio operativo fondamentale, nella gestione sanitaria della Regione Abruzzo».

Luca Amicone

Interviene anche il candidato sindaco alle prossime amministrative Luca Amicone: «Ringrazio ancora la Consigliera Stella per l’impegno che sta dedicando a questa situazione incresciosa non solo per gli abitanti dello scalo, ma bensì per i residenti di tutta la città. Infatti chiudendo il distretto allo scalo, i cittadini della parte bassa sono stati dirottati verso altre strutture, anche nella parte alta della città, per usufruire di quei servizi prima erogati in via Delitio. Inevitabilmente ciò ha generato code e rallentamenti per tutti gli utenti, soprattutto a seguito della fine del periodo di lockdown, che ha visto una ripresa massiva delle richieste dei servizi sanitari – conclude Luca Amicone – . Mi auguro che questa azione possa fungere da spinta per restituire al più presto il distretto sanitario allo scalo della città, un servizio fondamentale per tutti i cittadini che dovrebbe piuttosto essere implementato e non ridotto».

11 Condivisioni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *