Bilancio settimanale della Polfer su treni e stazioni di Abruzzo, Marche e Umbria

CONTROLLI POLIZIA FERROVIARIA POLFER ALLA STAZIONE TRENI DI FERRARA

ANCONA – 6 indagati, 2443 persone controllate, 206 pattuglie impegnate in stazione, 60 servizi a bordo treno con 125 treni presenziati, 5 contravvenzioni elevate: è questo il bilancio dell’attività, nell’ultima settimana, del Compartimento Polizia Ferroviaria per le Marche, l’Umbria e l’Abruzzo.

In particolare, il personale della Polizia Ferroviaria di San Benedetto del T., in collaborazione con la San Benedetto del T., ha denunciato una minore italiana per aver rapinato una coetanea, sottraendole il cellulare e una piccola somma di denaro sotto la minaccia di un’arma. La giovane è stata rintracciata nel corso della serata dagli uomini della Polfer, nei pressi della stazione ferroviaria di Porto Sant’Elpidio dove, il pomeriggio stesso, si era consumata la rapina.

La Polizia Ferroviaria di Ancona ha denunciato un cittadino extracomunitario per aver fornito false generalità e un cittadino italiano di 25 anni per aver aggredito e minacciato un capotreno durante il servizio di controlleria.

Personale della sottosezione Polfer di Pescara ha denunciato un cittadino extracomunitario per aver fornito false generalità nonché per la sua condizione di irregolarità sul territorio nazionale. Per gli stessi motivi a Giulianova è stato denunciato un cittadino pakistano.

La polizia ferroviaria di Perugia, infine, ha denunciato un cittadino tunisino per invasione di terreni ed edifici; lo stesso è stato multato per inottemperanza alle norme anti covid.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.