Carceri, brillante operazione del Gruppo Operativo Abruzzo-Monti: arrestato detenuto evaso

È stato tratto in arresto, questa notte, presso abitazione del padre a Roma, il detenuto evaso nella giornata di ieri dal Centro clinico penitenziario “Sandro Pertini di Roma”; soggetto con disturbi psichiatrici in attesa di essere destinato ad una struttura specializzata REMS.

Un’operazione apprezzabile posta in essere congiuntamente dal Nucleo cittadino di Roma e dal Gruppo Operativo Abruzzo-Monti.

Quest’ultimo, un team istituito dal Provveditorato Regionale dell’Amministrazione Penitenziaria a seguito di disordini registrati, in alcuni penitenziari anche del distretto, durante la prima fase pandemica.

“Ancora una volta – afferma Giuseppe Merola, Coordinatore Regionale FP CGIL Abruzzo Molise-Funzioni Centrali (Ministeri) e Comparto Sicurezza – donne ed uomini della Polizia Penitenziaria hanno dimostrato elevata e silenziosa professionalità a salvaguardia delle Istituzioni, nonostante le apodittiche precarietà organiche ed organizzative che afferiscono la Regione Abruzzo.”

“Abbiamo chiesto, come Organizzazione Sindacale, all’Amministrazione Penitenziaria, un giusto e meritevole ricompenso per l’attività zelante” continua Merola

“Un vivo plauso arriva anche da Stefano Branchi della FP CGIL Nazionale che evidenzia la professionalità del personale di Polizia Penitenziaria, ma è arrivato il momento che l’Amministrazione Penitenziaria avvii serie politiche sulle carceri, con l’incremento di organici e adeguati investimenti in risorse e mezzi, oltre a rafforzare l’esecuzione penale esterna. 
Auspichiamo – concludono i sindacalisti – di sortire positive soluzioni ai nostri troppi ed atavici gridi di allarme.”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.