Caro Autostrade. Rincari sospesi per l’intero 2020. Approvato l’emendamento di Stefania Pezzopane

AVEZZANO – Non ci saranno aumenti nemmeno per tutto il prossimo anno sulle autostrade abruzzesi. La decisione non è del Ministero dei Trasporti ma del Parlamento, la Commissione Ambiente del Senato, che ha approvato, questa sera, un emendamento in proposito presentato da Stefania Pezzopane.

Il testo, che alleghiamo a fine pezzo, prevede la sospensione degli aumenti fino a tutto il 2020 in attesa che si completi l’iter della revisione delle concessioni per quanto riguarda le autostrade A24 e A25. Finalmente, insomma, una sospensione di lunga durata e finalizzata ad avere una soluzione sia per i rincari dei pedaggi e soprattutto per la gestione in sicurezza delle autostrade di Strada dei Parchi.

Stefania Pezzopane

“Evviva! Accolto emendamento in Commissione Ambiente. Abbiamo bloccato gli aumenti pedaggi a24 e A25 – commenta Stefania Pezzopane – . Non ci sarà nessun aumento dei pedaggi per la A24 e la A25 alla fine di questo mese. Sono molto soddisfatta, non era scontato il risultato. Ringrazio tutti coloro che hanno dato ascolto alle mie sollecitazioni. Ringrazio anche i Sindaci e gli amministratori con cui in questi giorni mi sono tenuta in costante contatto. Come relatrice ed in accordo col governo ho proposto una riformulazione degli emendamenti presentati dai diversi gruppi politici. Il via libera alla riformulazione – spiega ancora la Pezzopane -nel Decreto sisma blocca il previsto rincaro del 19 per cento. Grazie a tutti i parlamentari che hanno accolto la mia proposta di riformulazione. Grazie a questo emendamento, le autostrade abruzzesi potranno utilizzare la rata Anas sospesa che permetterà di prolungare la sospensione degli aumenti. La garanzia di questa soluzione, per la quale ringrazio la ministra delle Infrastrutture Paola De Micheli, il vice ministro dell’Interno Vito Crimi ed il sottosegretario Castaldi permette immediatamente un accordo per la sospensione degli aumenti. Anche in questa occasione – conclude la parlamentare abruzzese – governo e maggioranza hanno dimostrato di essere attenti alle esigenze dei territori e alle preoccupazioni manifestate dagli amministratori”.

Il Comitato dei Sindaci di Lazio e Abruzzo ha ovviamente accolto con soddisfazione la decisione della Commissione Ambiente del Senato, ma ha deciso di confermare ugualmente la riunione già fissata per organizzare la protesta e resta in ogni caso in attesa della convocazione da parte della Ministra De Micheli. Entro domani seguirà una nota ufficiale del Comitato dei Sindaci.

5 Condivisioni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *