Caso Legionella nella sede ex Onpi di Montereale. La Cgil: «Fateci conoscere gli interventi»

L’AQUILA – Caso di Legionella nella sede dell’Ex Onpi di Montereale, a tre settimane dall’accertamento del problema si chiede chiarezza sui provvedimenti.

Lo esprime con chiarezza la Cgil dell’Aquila che, in una lettera alla cooperativa che gestisce la struttura, alla Asl1 e alle autorità competenti, richiama l’urgenza della questione, soprattutto sotto un profilo igienico-sanitario, e chiede interventi urgenti.

Questa la lettera inviata dalla Cgil: «La scrivente Organizzazione Sindacale non può esimersi, ancora una volta, dal rappresentarVi la precaria e delicata questione che, inevitabilmente, sta ancora interessando la struttura de qua.

Orbene, appare del tutto evidente chiederVi opportune ed impellenti attività interventistiche a tutela delle/dei lavoratrici/tori e delle/gli ospiti, onde esautorare possibili ed ulteriori alterazioni, nonché avviare gli utili approfondimenti che assicurino il buon andamento funzionale del servizio, a salvaguardia di tutta la collettività.

Pertanto, in ordine alla discussione, Vogliano le SS.LL. partecipare le azioni interventistiche intraprese al riguardo, nonché ogni prossima attività riparativa.

Auspicando ogni benevola risoluzione della problematica in discussione, inviamo distinti saluti». Per la Fp-Cgil L’Aquila, Anthony Pasqualone e Giuseppe Merola.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.