Celano e l’emergenza, rinviate al prossimo autunno le attese elezioni comunali

CELANO – C’era attesa, curiosità ed interesse a Celano per le prossime elezioni comunali. Prime riunioni, prime totocandidature, prima avvisaglie, di una kermesse che nel prosieguo avrebbe animato il dibattito ed il confronto tra le forze in competizione. Il dibattito si stava vivacizzando e l’emergenza sanitaria, imposta dal diffondersi della pandemia Covid, ha invece, bloccato sul nascere ogni aspettativa. Tutto rinviato. Al prossimo autunno, forse. Ma procediamo con ordine. Le elezioni per il rinnovo del consiglio comunale e per l’elezione del Sindaco, seguendo il calendario della scadenza naturale, si sarebbero dovute tenere tra la fine del mese di maggio e l’inizio giugno prossimi. Ed i partiti si stavano già organizzando per presentare liste e programmi. Come detto, a stravolgere il palinsesto elettorale è intervenuto il virus, che di fatto ha bloccato ogni iniziativa. Lo specifico decreto, approvato solo qualche giorno fa dal Consiglio dei Ministri ha infatti stabilito, confermando le varie indiscrezioni, che la tornata elettorale non potrà tenersi prima del prossimo mese di settembre. Nel decreto menzionato vien, inoltre specificato che l’appuntamento elettorale si dovrà tenere in una domenica compressa tra il 15 settembre ed il 15 dicembre. Ed allora vediamo più da vicino come i vari contendenti si stavano preparando all’importante ed atteso appuntamento elettorale.

Municipio

Ad onore della cronaca politica dobbiamo ricordare che Celano rappresenta il quarto Comune della provincia dell’Aquila. Come si dice, noblesse oblige se è vero che la cittadina castellana è stata fin da sempre un valido punto di riferimento per le politiche nazionali e regionali. Nell’ultimo decennio, poi, per lunghi tratti è sta al centro del dibattito. Un vero e proprio laboratorio politico. A Celano, insomma, la politica è di casa.  A conferma di ciò il fatto che in buon anticipo le organizzazioni dei partiti si erano messe al lavoro. Attualmente l’amministrazione comunale è guidata dal Sindaco Santilli. Pur essendo espressione di una lista civica, orbita all’interno della galassia del centro destra. E partiamo proprio dal centrodestra per dire che nel corso di alcuni incontri si era  giunti alla definizione di un tavolo, attorno al quale avevano trovato posto tutte le componenti dello schieramento nonché alcune componenti di matrice civica. Il Centrosinistra si è mosso chiamando a raccolta le componenti giovanili. Si erano tenuti già alcuni incontri preliminari ed indicativi del percorso che la componente intendeva attuare nel corso della campagna elettorale. Si era in attesa di conoscere le intenzioni dei 5 stelle. Alcune voci li davano vicini ad un’alleanza con il centrosinistra. Voci rimaste, però, tali. Per quanto riguarda la Lega, che ricordiamo conta ben 2 rappresentanti in seno al consiglio comunale, dopo i primi tentennamenti, sembrava aver sposato la linea dell’unitarietà della coalizione di centrodestra.

Seggio elettorale

In attesa che questo periodo passi e che anche le trattative politiche possano riprendere al più presto, concludiamo ricordando che l’appuntamento con le urne interessa anche altri Co­muni marsicani: Avezzano, Carsoli, Pescina, Magliano de’ Marsi, Aielli, Collelongo, Sante Marie, Collarmele e Cappadocia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.