Celano. Molti bambini e folla delle grandi occasioni per l’inaugurazione del nuovo parco giochi Santa Rita

CELANO – Dove c’era l’erba ora c’è una città…così cantava Celentano negli anni’60. Parafrasando il titolo del brano di successo del supermolleggiato possiamo dire che dove c’erano i rifiuti adesso c’è un parco verde, con tanti giochi per i bambini. Oggi pomeriggio è stata festa grande a Celano per decine di bambini che, accompagnati dai genitori, hanno potuto inaugurare il parco divertimenti Santa Rita a loro dedicato in zona Madonna delle Grazie.

Un momento di sano e sicuro divertimento preceduto dal rituale taglio del nastro ad opera del sindaco in carica Settimio Santilli e del Dirigente scolastico prof. Massimo Pizzardi. Un momento storico ed importante per la città di Celano che adesso potrà su un nuovo spazio verde attrezzato per bambini ubicato sotto il muraglione della chiesa della Madonna delle Grazie.

“Bisogna ricordare il passato – ha scritto il sindaco nel post di presentazione dell’evento – per costruire sempre al meglio il futuro. La scarpata a diretto contatto con la scuola primaria luigi marini, con la scuola dell’infanzia e con una delle più belle chiese che abbiamo a Madonna delle Grazie, era una discarica di rifiuti a cielo aperto con vegetazione e sterpaglie infestanti che penso tutti ricordino. Luogo ideale per gli incivili per buttare anche dal solo finestrino della macchina buste con dentro rifiuti di qualsiasi genere. Abbiamo portato via tonnellate di rifiuti di ogni tipo, vere e proprie cucine, bagni e salotti. Abbiamo bonificato e riqualificato l’ennesima area di Celano per creare il primo vero parco giochi sensoriale per bambini che andremo a dedicare a Santa Rita. Immerso nel verde, sarà un luogo di serenità e pace per le famiglie e per i loro bambini”.

Si tratta di un importante recupero di un angolo della Città che riacquistando la dovuta dignità, potrà essere utilizzato al meglio non solo per il divertimento dei più piccini ma anche da quanti desiderosi di un angolo da vivere tra pace e godere della bellezza della millenaria chiesa e del maestoso castello Piccolomini.

0 Condivisioni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *