“Cento e più … milioni di anni di Geologia del Parco Nazionale d’Abruzzo, Lazio e Molise”: una storia di barriere coralline, mari profondi e fossili

PESCASSEROLI – In occasione del “Centenario del Parco Nazionale d’Abruzzo, Lazio e Molise (PNALM)” il 3 e 4 giugno si terrà il convegno “Cento e più … milioni di anni di Geologia del Parco Nazionale d’Abruzzo, Lazio e Molise” per raccontare una storia di barriere coralline, mari profondi e fossili.

Il giorno 3 giugno, dalle ore 10 alle ore 17 presso la sala del Teatro Comunale “Cellucci”, Viale G. Marconi San Donato Val di Comino (Frosinone) si terrà un convegno scientifico a cura dall’Ente PNALM e del Dipartimento di Ingegneria e Geologia dell’Università G. D’Annunzio Chieti-Pescara, in collaborazione con il Comune di San Donato Val Di Comino e l’Ordine dei Geologi del Lazio, dell’Abruzzo e del Molise.

L’evento vedrà la partecipazione di ricercatori nazionali dell’Ispra – Istituto Superiore per la Protezione e la Ricerca Ambientale, del Cnr e dell’Associazione Italiana di Geologia e Turismo.

Al convegno verrà presentata la Carta delle Geodiversità, prima carta nazionale per un Parco e presentati geositi, geomorfositi e itinerari geoturistici frutto di anni di ricerche geologiche.

Il 4 giugno sarà possibile partecipare ad una geo-escursione, alla scoperta del patrimonio geologico e geomorfologico del Parco, guidata dal responsabile scientifico del convegno, il Prof. Enrico Miccadei.

Il percorso dell’escursione si svolgerà tra San Donato Val di Comino (Frosinone) e Passo Godi (L’Aquila).

 «Il convegno di San Donato rappresenta un momento molto importante per il nostro Parco – dichiara il Presidente Cannata – perché non si può parlare di biodiversità trascurando la geologia, e infatti presentiamo l’importante lavoro prodotto dal gruppo del prof. Miccadei, che ringrazio.

Il convegno sarà anche l’occasione per ricordare il Prof. Praturlon, che tanto ha dato alla conoscenza della geologia in Italia, contribuendo in modo significativo anche a far conoscere quella del Parco».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.