Centro sportivo di Celano. Baruffa (Prc): «Bene, benissimo. Peccato il maxi assembramento e l’abbandono del resto della città»

L'inagurazione di ieri a Celano con Totti

CELANO – Bene, bravo, Sette più, avrebbero commentato una cinquantina di anni fa Cochi e Renato in televisione.

E’ più o meno lo stesso tono del commento che Vittoriano Baruffa, segretario di Rifondazione Comunista Celano e componete di Unione Popolare, fa dell’evento mondano-politico-sportivo che ha visto coinvolte una star assoluta e popolare come Francesco “Er Pupone” Totti. Ieri, infatti, è stato inaugurato il nuovo centro polisportivo di Celano, in pompa magna, con tutte le autorità e Totti in prima fila, come avrebbe cantato Fabrizio De Andrè parafrasando una sua celebre canzone. Ma Baruffa sottolinea due passaggi. Uno relativo alla sicurezza e alla salute pubblica e l’altro di valutazione politico-amministrativa. Un così enorme assembramento, erano centinaia a seguire l’evento, e Totti soprattutto, non è stato pericoloso dato il periodo ancora di piena pandemia? Fare un intervento così grande in un quartiere e lasciare indietro tanti altri che sono, dice Baruffa, in condizioni di arretratezza e difficoltà, non è forse una scelta di mera convenienza politco-elettorale?

Questa che segue è al nota di Vittoriano Baruffa che si apre con un suo post pubblicato su Facebook: «”Sono orgoglioso che i nostri Angeli del Peter Pan avranno una nuova casa più sicura ed accogliente , questo è fuori dubbio,sono davvero felice che i nostri GIOVANI potranno usufruire di un centro sportivo dotato sia di un magnifico campo da Basket (e qui faccio i complimenti a chi ha realizzato il murales di Kobe Bryant ) e sia di un meraviglioso campo da calcio, questo è inconfutabile. I nostri Giovani non hanno bandiere e non hanno colori sono i nostri Giovani e per questo vanno solo aiutati ed incoraggiati. Ci sarebbero diverse cose da dire ed essendo in Democrazia tutti noi potremmo e dovremmo farlo in totale Libertà. Essendo io un cittadino libero e senza vincoli, faccio i miei complimenti all’Amministrazione per il Lavoro svolto in questo ambito. Buona domenica a tutti. PS: siate prudenti e rispettosi per voi ma soprattutto per gli altri. Il Coronavirus è ancora molto, ma molto pericoloso”.

Vittoriano Baruffa

Questo mio post, gentile direttore, racchiude davvero il mio pensiero, il pensiero di chi fa e propone cose esclusivamente per il bene della collettività. Non posso condire il tutto con qualche suggerimento all’amministrazione comunale. Come ho detto nel post allegato, tutto va bene ci mancherebbe, ma credo che tale manifestazione andasse fatta un po’ più avanti. Credo che non si possa prima vietare tutto a tutti per il problema Coronavirus, tipo multare vari esercizi commerciali di Celano, e poi organizzare una tale manifestazione con assembramenti spropositati e molto pericolosi. Un quartiere, come ho detto svariate volte, non va messo a posto solo con una strada ed un campetto fatto così dall’oggi al domani, come mettere un vestito nuovo e sotto avere ancora quello vecchio. A Celano, infatti, così come in questo meraviglioso quartiere, diversi altri quartieri sono disastrati e lasciati in abbandono da anni: Borgo Ottomila, Starze di Sotto, Starze di Sopra, Rione Campitelli, Borgo Bussi, Palamarette, Muranuove, San Ferrante e tanti altri ancora, purtroppo. Insomma tanti sono in realtà i quartieri che avrebbero bisogno di interventi e di natura anche più urgente e strutturale. Pagano, però, un’unico scotto: non essendo quartieri popolosi non produrrebbero i voti agognati e di conseguenza arrivederci tra 5 anni ,anzi tra 4 anni e 11 mesi».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.