Cerchio: al monumento dei caduti, issano una bandiera nera, con il teschio

Cerchio – Ammainato il Tricolore, al Monumento dei Caduti, hanno issato, probabilmente durante la notte, una bandiera dei pirati con tanto di teschio e con una scritta in romanesco: “Piasome Cerchio”. Una protesta, uno scherzo di bruttissimo gusto? E, comunque, un gesto deprecabile.

L’atto ha mandato su tutte le furie il primno cittadino di Cerchio, che in un post ha apostrofato gli autori: INEDUCATI / VANDALI / IRRISPETTOSI E MESCHINI

Quindi, il sindaco, GianfrancoTedeschi ha annunciato una querela dettagliata, con le relative conseguenze:

Articolo 292 Codice penale
(R.D. 19 ottobre 1930, n. 1398)

Vilipendio o danneggiamento alla bandiera o ad altro emblema dello Stato
Dispositivo dell’art. 292 Codice penale
Chiunque vilipende(1) con espressioni ingiuriose la bandiera nazionale o un altro emblema dello Stato(2) è punito con la multa da euro 1.000 a euro 5.000. La pena è aumentata da euro 5.000 a euro 10.000 nel caso in cui il medesimo fatto sia commesso in occasione di una pubblica ricorrenza o di una cerimonia ufficiale.
Chiunque pubblicamente e intenzionalmente distrugge, disperde, deteriora, rende inservibile o imbratta la bandiera nazionale o un altro emblema dello Stato è punito con la reclusione fino a due anni(3).
Agli effetti della legge penale per bandiera nazionale si intende la bandiera ufficiale dello Stato e ogni altra bandiera portante i colori nazionali [Cost. 12].

1 Condivisioni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *