Chieti. Cerca l’assicurazione auto vantaggiosa. Ma trova il tipico “pacco”… napoletano

CHIETI – Cerca una assicurazione a prezzo basso su internet, ma trova solo una amarissima truffa a sorpresa.

Una giovane di Sambuceto, provincia di Chieti, di 32 anni, si era affidata ad uno dei tanti portali online che comparano le offerte per trovare l’assicurazione più vantaggiosa per la propria autovettura: tra le varie proposte ne ha trovata una, apparentemente di una nota compagnia, che sembrava fare al caso suo e, quindi, ha deciso di richiedere un preventivo online.  Da qui, l’incaricato l’ha contattata via Whatsapp e, dopo averle chiesto un documento d’identità valido, le invia con la stessa applicazione il contratto già compilato a suo nome, dicendole che, appena avesse ricevuto il contratto firmato e con allegata la ricevuta del pagamento di 404,86 € ad una carta prepagata, avrebbe fatto decorrere le ventiquattr’ore per l’avvio della polizza.

Ma il giorno seguente la vittima si è accorta che il veicolo non era ancora assicurato e, naturalmente, ha subito contattato il numero col quale aveva avuto i contatti nei giorni prima. Le ha risposto un uomo, dal forte accento pugliese, che l’ha rassicurata dicendole che la pratica era in attivazione. Ma dopo quella telefonata, l’assicurazione non è stata attivata e l’uomo ha fatto perdere le proprie tracce. Così la donna si è rivolta ai Carabinieri di Sambuceto che con pochi, ma determinanti, accertamenti hanno scoperto che la carta prepagata è intestata a un uomo di 47 anni, di Napoli. Grazie all’intestatario del telefono, i militari dell’Arma sono potuti risalire ad un altro uomo, di 37 anni, sempre napoletano, avvezzo a questo tipo di truffa. Per questo è già partita una copiosa informativa che denuncia in stato di libertà i due per il reato di truffa.

2 Condivisioni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *