Chieti Scalo. Minaccia col coltello titolare di un locale della movida: trentunenne denunciato dalla Polizia

CHIETI – Trentunenne nei guai per aver prima minacciato verbalmente e poi con un coltello il titolare di un locale pubblico nella zona di Chieti Scalo. Gli agenti della Squadra Volante teatina, infatti, nella serata di sabato, intorno alle 21, sono dovuti intervenire presso un locale della movida del posto a seguito di una segnalazione relativa al comportamento di un giovane armato di coltello che minacciava il titolare.

Gli agenti, giunti sul posto, non hanno trovato l’aggressore ma hanno ricostruito la vicenda attraverso la vittima ed alcuni testimoni. Da quanto emerso, un ragazzo di 31 anni, già noto alle forze dell’ordine e conosciuto in zona, in maniera esagitata si aggirava all’esterno del locale litigando per telefono ad alta voce con un terzo soggetto. Gli avventori del locale, intimoriti per questo atteggiamento, hanno richiamato l’attenzione del titolare che invitava il giovane a non spaventare la clientela.

Il ragazzo, in stato di forte agitazione, aggrediva fisicamente il titolare del locale e lo ingiuriava e minacciava, per poi allontanarsi e tornare alcuni minuti dopo con l’autovettura del padre impugnando un coltello a serramanico dalla lama di circa 10 cm, con cui continuava a minacciare il gestore. Questi con una sedia lo disarmava ed il ragazzo si allontanava nuovamente facendo perdere le tracce.

Gli agenti, risaliti all’aggressore dalla targa dell’autovettura, hanno trovato il mezzo sotto casa del padre e dall’esterno notavano sul sedile il coltello utilizzato per le minacce. Del ragazzo però non vi era alcuna traccia. I poliziotti, quindi, hanno contattato il padre che ha aperto la vettura permettendo il sequestro dell’arma. Il giorno seguente, infine, il giovane è stato denunciato a piede libero per minaccia aggravata e porto ingiustificato di armi ed oggetti atti ad offendere.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.