Ciciotti:”Soddisfatto del finanziamento per la Superstrada del Liri. Ripagati anni di battaglie”

Capistrello – Era Settembre del 2018, quando il sindaco di Capistrello, Francesco Ciciotti, dopo l’ennesima tragedia verificatasi all’uscita della galleria che collega Avezzano a Capistrello, convocò una tavola rotonda con tutti i Sindaci della Valle Roveto, i rappresentanti delle istituzioni Regionali e Provinciali e l’Anas ente gestore dell’infrastruttura.

Un convegno che rappresentò un vero e proprio punto di svolta per l’annosa questione del raddoppio delle corsie, di quella che è un’infrastruttura strategica per il territorio, ideata negli anni 60, realizzata negli anni 70 e non più in grado di contenere il traffico e i mezzi pesanti che da lì a pochi anni si è riversato su di essa.

Da quell’incontro, ne sono seguiti altri con la Regione Abruzzo, l’Anas e la Prefettura per trovare una valida soluzione per la messa in sicurezza della ex superstrada del Liri, e dopo due anni, ieri, è arrivato l’annuncio del Presidente della Regione Abruzzo Marco Marsilio del finanziamento di importo pari a 500milioni per il raddoppio della Strada Statale 690, che collega Avezzano a Sora.

Il progetto sarà presentato alla presenza dell’ Ing Antonio Marasco, Capo Compartimento  Territoriale dell’ANAS, Lunedì 12 aprile a Balsorano, insieme ai sindaci del territorio.

Queste le dichiarazioni del Sindaco di Capistrello, Francesco Ciciotti, da sempre in prima linea per il raddoppio: “Dopo anni di lavoro, portiamo a casa una grande vittoria di cui tutti i cittadini della Valle Roveto potranno giovare. Ringrazio il Presidente Marco Marsilio e la intera giunta Regionale, per aver preso in carico la questione e proceduto allo stanziamento delle economie necessarie per rendere questa arteria sicura e all’avanguardia, e l’ing. Marasco al quale va il mio profondo riconoscimento per avere condiviso sin dall’inizio l’iniziativa con la certezza che la struttura dell’Anas procederà in breve tempo alla redazione del progetto definitivo e poter adattare finalmente questa infrastruttura alle necessità dei tempi. Sono soddisfatto -continua Ciciotti- perché in soli due anni, abbiamo portato casa un risultato storico; ma questo è anche la dimostrazione della buona politica regionale, che ha raccolto positivamente i suggerimenti degli enti locali che rappresentano le esigenze e le necessità del territorio”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.