CISOM lancia la campagna #EMERGENZAUCRAINA: al via in tutta Italia una raccolta di generi di prima necessità

ROMA Il Corpo Italiano di Soccorso dell’Ordine di Malta – CISOM, unitamente ai Gran Priorati e a tutto l’Ordine di Malta  è al fianco della popolazione ucraina e lancia la campagna di raccolta fondi “#EMERGENZAUCRAINA” per sostenere le attività di assistenza umanitaria in favore delle migliaia di persone, per lo più donne, bambini e anziani, in fuga dall’aggressione militare russa.

Non avremmo mai immaginato di rivivere in Europa l’incubo di una guerra. A poco più di 2000 chilometri da noi, ci sono persone che stanno lasciando le loro case, gli affetti più stretti e con le poche cose che sono riusciti a mettere in uno zaino o in una valigia si stanno incamminando, a piedi, in auto o con mezzi di fortuna, affrontando le rigide temperature invernali e le insidie di questo viaggio verso i paesi confinanti, in cerca di un riparo. – dichiara Gerardo Solaro del Borgo, Presidente del Corpo Italiano di Soccorso dell’Ordine di Malta Non possiamo rimanere indifferenti davanti alla crisi umanitaria che si sta paventando alle nostre porte e per questo il CISOM ha deciso di lanciare una campagna di raccolta fondi con cui garantire alle famiglie e ai bambini ucraini tutto l’occorrente necessario per la loro sopravvivenza”.  

È possibile partecipare alla campagna di raccolta fondi con donazioni sull’IBAN: IT41D0200805038000105867301 intestato a FONDAZIONE CISOM – Causale: Aiuto Ucraina.

Inoltre, su tutto il territorio italiano il CISOM promuove una raccolta di beni di prima necessità da destinare alla popolazione ucraina. Ecco cosa donare: coperte pesanti e sacchi a pelo (nuovi o usati purché sterilizzati e confezionati); abbigliamento invernale e intimo per uomo, donna e bambino (solo capi nuovi); generi alimentari non deperibili, a lunga scadenza, in contenitori resistenti agli urti (no vetro – no cartone); prodotti per l’igiene personale per adulti e bambini; prodotti per il primo soccorso e farmaci a lunga scadenza. 

Per sapere dove recapitare i pacchi nella propria regione e città si possono consultare il sito del CISOM (https://www.cisom.org) e i canali social Facebook: @CISOMofficial, Instagram: cisom_official e Twitter: @CIS0M.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.