Clinica di Celano, Pd e sindacati: «Fermare la procedura licenziamenti e riaprire il confronto»

CELANO – «Fermare la procedura di licenziamento collettivo, riapertura del confronto e rilancio della struttura sanitaria. È questo quanto chiediamo a Regione, Comune e azienda al fine di non perdere neanche un posto di lavoro e continuare a garantire eccellenti servizi assistenziali».

Questa la presa di posizione del Partito Democratico all’annuncio di licenziamento di 11 unità lavorative alla clinica di Celano.

 «Nelle scorse ore – rende noto il segretario Ermanno Natalini – ci siamo fatti carico, insieme al capogruppo in Consiglio regionale Silvio Paolucci e al consigliere Pierpaolo Pietrucci, di incontrare le organizzazioni sindacali e, con loro, individuare un percorso unitario al fine di salvaguardare i posti di lavoro e al contempo chiarire ogni aspetto che riguarda questa grave vicenda che rischia di avere delle ricadute negative anche sul piano della erogazione dei servizi sanitari.

All’incontro, a cui hanno preso parte i rappresentanti delle segreterie provinciali di Cgil, Cisl, Uil e Ugl, è emersa forte la preoccupazione sulla attuale situazione e la necessità di richiedere la riattivazione di un confronto con il necessario interessamento dell’assessore regionale alla sanità Nicoletta Verì, la quale senza indugio, deve procedere alla attivazione di un tavolo politico e sindacale, dove impegnare l’azienda a ritirare la procedura di licenziamento collettivo ed individuare un percorso ordinato di rilancio della clinica.

In questa ottica anche l’amministrazione comunale deve fare la propria parte chiedendone subito la convocazione e partecipando attivamente per quanto di propria competenza».

«Su questa vertenza – hanno evidenziato Silvio Paolucci e Pierpaolo Pietrucci – il potere della Regione è totale e la sua voce potente, per questo motivo non bisogna perdere ulteriore tempo: vanno attivati tutti gli strumenti che la legislazione nazionale e regionale consentono.

Già dalle prossime ore, come gruppo regionale del Partito Democratico, attueremo delle puntuali iniziative di merito a partire dalla richiesta di convocazione di una commissione di vigilanza straordinaria e urgente dove far emergere ogni aspetto di questa vertenza».

«Sulla vicenda che sta interessando la clinica di Celano il Partito Democratico – conclude la nota con Natalini – è mobilitato tanto a livello locale quanto a livello regionale. La politica deve attivarsi concretamente a difesa dei livelli occupazionali e a garanzia, per i cittadini, dei servizi sanitari.

L’ulteriore appello lo rivolgo a tutte le forze politiche ad unirsi al già fronte compatto dei sindacati».  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.