Consiglio regionale. Progetto di legge della Lega contro il bullismo

L’AQUILA – Stop al bullismo, al cyberbullismo, insomma alla sopraffazione, tratto distintivo, ci spiace doverlo sottolineare, di questi ultimi decenni. Un fenomeno tanto odioso quanto crescente.

Per mettere fine, o per dare un contributo affinché ciò si cominci a fare, i consiglieri regionali della Lega-Salvini, hanno presentato un progetto di legge apposito che hanno illustrato questa mattina nella sala stampa del Consiglio regionale.

Si tratta di una serie di interventi ispirati al rispetto della persona, dei diritti individuali, della libertà personale nonché alla diffusione della legalità, al rispetto della dignità personale e a tutelare l’integrità psicofisica dei minori. Potranno trovare accesso alle misure prevista dalla legge proposta dalla lega, e presentata dai consiglieri Luigi D’Eramo, Sabrina Bocchino, Pietro Quaresimale e Nicoletta Verì, comuni, singoli e associati, istituzioni scolastiche e formative, Asl, associazioni attive da almeno tre anni nel disagio sociale dei minorenni o in quello educativo; società e associazioni sportive dilettantistiche, operanti nel territorio regionale, iscritte nel registro del Coni e del Comitato Paralimpico, gli enti di promozione sportiva, nella cui organizzazione sia presente il settore giovanile e che svolgono principalmente attività di avviamento e formazione allo sport per i minori. A seguire le interviste di Quaresimale e Bocchino.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.