Coronavirus: il sindaco Biondi richiede la rimodulazione dei servizi e controlli da parte delle forze dell’ordine

L’AQUILA – “Le possibilità di movimento e incontro riacquistate con il ritorno in zona gialla, da un lato confortano circa la diligenza che la popolazione ha mostrato nel praticare comportamenti corretti ma, dall’altro, comportano la necessità di mantenere una condotta adeguata per contenere, innanzitutto, il rischio di diffusione del contagio e continuare a mantenere abitudini che hanno subìto una importante limitazione a causa della pandemia”. A dichiarare ciò, è il Sindaco dell’Aquila, Pierluigi Biondi.

Pierluigi Biondi

“Alla luce dell’importante collaborazione con il Questore affinché tutti possano continuare a mantenere tali consuetudini ho chiesto che anche sotto il profilo dei controlli vi sia una rimodulazione dei servizi da parte delle forze dell’ordine.
D’altronde se i contagi sembrano restare stabili, basta un solo errore per vanificare il lavoro fatto e ritornare in zona arancione se non rossa, quindi evitare nuovi possibili assembramenti diventa una condizione necessaria affinché le possibilità di diffusione del coronavirus siano il più possibile limitate. “Oltre alle norme di comportamento ormai note (mascherine, distanziamento e igiene delle mani) è la prevenzione l’arma più potente che abbiamo a disposizione per arginare l’avanzata del Covid in attesa che le vaccinazioni garantiscano la sicurezza sanitaria delle comunità”- conclude il primo cittadino.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *