Da un vivaio dell’Abruzzo, l’albero di Natale è arrivato in Piazza San Pietro: anche gli addobbi sono abruzzesi

Foto Vatican News

ROMA – “È stato innalzato stamattina in Piazza San Pietro l’albero di Natale, un abete bianco di circa 26 metri, giunto nella notte dall’Abruzzo, dal piccolo borgo montano di Rosello, in provincia di Chieti”.

A dare la notizia è Vatican News che prosegue “L’albero, come riferiscono le autorità regionali abruzzesi, proviene da attività di coltivazione, non da zone naturali, e per il taglio è stato scelto un abete che rappresentava un pericolo a causa della vicinanza ad alcuni fabbricati.

Le decorazioni che lo addobberanno sono realizzate dagli alunni di alcune scuole abruzzesi, dai nonni della casa di riposo Sant’ Antonio di Borrello e dagli ospiti della struttura psichiatrica riabilitativa Quadrifoglio, quest’ultima utilizzerà, in seguito, il legno dell’abete per scopi di beneficenza.

L’albero sorgerà accanto al presepe, interamente in legno, che viene da Sutrio, in provincia di Udine, uno dei più̀ caratteristici borghi della Carnia, in Friuli Venezia-Giulia.

Anche nell’Aula Paolo VI verrà̀ allestito un presepe, che quest’anno è offerto dal governo del Guatemala.

La tradizionale inaugurazione del presepe e l’illuminazione dell’albero di Natale, si terranno, in Piazza San Pietro, sabato 3 dicembre, alle ore 17.

La cerimonia sarà̀ presieduta dal cardinale Fernando Vérgez Alzaga, presidente del Governatorato dello Stato della Città del Vaticano, alla presenza di suor Raffaella Petrini, segretario Generale dello stesso Governatorato.

Al mattino, le delegazioni di Sutrio, di Rosello e del Guatemala saranno ricevute in udienza da Papa Francesco per la presentazione ufficiale dei doni”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.