Detenzione illegale di armi in casa, una persona denunciata dalla Polizia di Sulmona     

SULMONA – Gli agenti del Commissariato di Sulmona hanno denunciato una persona residente nella Valle Peligna per detenzione illegale di armi.

Dopo l’operazione della stessa Polizia sulmonese, le scorse settimana, che aveva portato alla denuncia di tre persone ed al sequestro di dieci armi e 2500 munizioni, i controlli sono stati intensificati.

Negli scorsi giorni, infatti, è stato denunciato un altro uomo, residente in un comune vicino Sulmona.

Gli agenti, dopo una perquisizione nella casa dell’uomo, hanno rinvenuto una carabina ad aria compressa non di libera vendita, poiché oltre i 7,5 joule di potenza, acquistata su internet, e 750 munizioni.

Nello stesso controllo, i poliziotti hanno sequestrato all’uomo anche una pistola legalmente detenuta, per aver omesso di comunicare la variazione del luogo di detenzione.

Sequestrate pure una balestra, una spada catana e munizioni detenute senza titolo.

La Polizia di Stato, con l’occasione, invita tutti i cittadini a porre la massima attenzione al rispetto delle norme sulle armi, in particolare, a quelle sul divieto di acquisto di armi online, salvo i casi ammessi.

Le indicazioni della Polizia di Stato per chi detiene armi

La Polizia, inoltre, invita ad attenersi ai seguenti comportamenti:

  • Cautela nella detenzione delle armi;
  • Comunicare tempestivamente l’eventuale variazione del luogo di detenzione;
  • Adempiere all’obbligo di denuncia della detenzione di armi ad aria compressa con potenza superiore a 7,5 joule.

La mancata osservanza di tali norme, come visto, può comportare conseguenze a livello amministrativo e penale, nonché a pesanti sanzioni e al sequestro delle armi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.