Di Girolamo (M5S): “Ancora un mese di tempo per accedere a 2,1 miliardi di euro per l’economia circolare”

Il Ministero della Transizione Ecologica ha prorogato i termini per la presentazione delle domande per i fondi del PNRR destinati all’economia circolare.

Le scadenze previste per metà febbraio sono state spostate al 16 e al 23 marzo, a seconda della linea di intervento.

“Il bando riguarda la realizzazione di impianti per il riciclaggio dei rifiuti, di cui il Sud Italia è particolarmente carente.” dichiara la senatrice del M5S.

La stessa Gabriella Di Girolamo aggiunge: “La misura è di fondamentale importanza per sviluppare una nuova economia che permetta di recuperare dai nostri scarti materie prime sempre più costose e in grandissima parte importate dall’estero, da destinare alla nostra industria per renderla più competitiva. Inoltre, l’utilizzo di materie prime riciclate nei cicli produttivi riduce drasticamente i consumi energetici
con evidenti ricadute sui costi in bolletta.2

Sempre la senatrice pentastellata spiega così la proroga: “La proroga è stata decisa per favorire una maggiore partecipazione di aziende e amministrazioni pubbliche del Centro-Sud, tenuto conto dell’obiettivo di destinare il 60% delle risorse ai territori centro-meridionali. All’11 febbraio, gran parte delle 1.400 domande presentate al Ministero della Transizione Ecologica provenivano da aziende del Centro-Nord e i progetti per i quali è stata presentata domanda di finanziamento ammontavano a 1,6 miliardi di euro sui 2,1 miliardi disponibili. In virtù della proroga, le domande inviate potranno essere integrate o annullate e ripresentate entro il nuovo termine.”

“Poiché i fondi sono maggiormente destinati al settore pubblico (1,5 miliardi per i Comuni e 600 milioni per le imprese private), invito soprattutto i Sindaci a impegnare i propri uffici per cogliere questa importante e irripetibile occasione di finanziamento.” conclude Di Girolamo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.