“Domenica di carta”: mostra documentaria curata dalla Sezione di Archivio di Stato di Avezzano

Avezzano – La Sezione Archivio di Stato di Avezzano ha allestito una mostra documentaria che presenta materiali storici quanto mai attuali, dal titolo Epidemie e antichi rimedi nelle carte d’archivio.

Il luogo di esposizione è la Sala del Principe, presso Palazzo Torlonia e si svolgerà domenica 11 ottobre dalle ore 9:00 alle ore 13:00.

L’evento è inserito nella manifestazione nazionale dal titolo Domenica di carta, promossa dal Ministero per i beni e le attività culturali e per il turismo per la quale si prevede l’apertura straordinaria sia degli archivi di stato sia della biblioteche pubbliche statali con lo scopo di portare alla conoscenza dei cittadini l’immenso patrimonio archivistico e librario custodito da queste strutture, valorizzarlo e confermarne l’attualità.

I documenti contengono la descrizione dei morbi, delle pestilenze e delle epidemie che hanno interessato la Marsica nei tre secoli precedenti, quindi dal 1700 aa venire in qua e anche quali misure di prevenzione e contenimento  e quali rimedi venivano adottati nel tentativo di contrastarli. Singolare sezione quella dedicata alla epizoozie cioè alle epidemie causate dalla trasmissione del virus dagli animali all’uomo, quelle che per dirla con un linguaggio di oggi, hanno compiuto il “salto di specie”.

Leggere di contumacie, bollette sanitarie, blocchi, disinfezioni, sostegno al lavoro non riporterà indietro nel tempo anzi! darà la conferma che emergenze sanitarie come quella che attualmente si sta vivendo, sono sempre esistite e che gli uomini, dopo il primo momento di ignoranza, paura  e incredulità, hanno ideato e posto in essere comportamenti che, allora come ora, rappresentano i modi per difendere la vita e la specie. La mostra, per la tutela del personale e dei visitatori, potrà essere visitata nel pieno rispetto delle norme di sicurezza antiCOVID-19; è obbligatorio l’uso della mascherina e vige il divieto di assembramento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.