Donato Angelosante commuove il pubblico dell’Auditorium di Celano

CELANO – Donato Angelosante Junior ha portato in scena presso l’Auditorium E. Fermi di Celano  il primo spettacolo di tessitura drammaturgica da lui scritto nel 2000.

Sono passati 20 anni da allora, ma lo spettacolo sembra  più attuale oggi  del momento in cui debuttò per la prima volta, allorquando forse sembrava precorrere strade ancora lontane nel tempo.  In realtà lo spettacolo  “Confessioni d’Amore – vado oltre, vedo altro”, presentato dal Comune di Celano e dall’Associazione Culturale Junior,  con rara capacità artistica sembra gettare un ponte tra gli impulsi primitivi che albergano i cuori di noi tutti e una frenesia moderna che porta a liquidare con troppa facilità un tema oramai superato, quello dell’Amore appunto, surclassato da un’egemonia quasi imperante del piacere contro un troppo impegnativo trasporto emotivo. Non si ha più tempo di fermarsi ad ascoltare le parole di un barbone che ci chiede aiuto, non si ha più la voglia di sentire le parole tremanti di un malato che vuole una carezza, non si ha più la sensibilità di spostare il corpo inerme di un cane investito sulla strada. Forse non abbiamo più voglia di essere protagonisti del nostro tempo, semplicemente, da attori passivi, si attende, comodamente seduti sul divano di casa propria, che qualcuno ci dia uno stipendio, ci regali il successo, ci doni amore. Ma per fortuna, non tutti siamo uguali e allora ecco alzarsi un forte grido di protesta da parte di chi vuole che il mondo reagisca con forza alla volontà imperante di volere tutto e presto senza sforzarsi troppo. Ma anche donare e ricevere amore costa fatica, che tale non è  se il cuore prende il sopravvento sul cervello. Di questo e molto altro ancora ha raccontato lo spettacolo, attraverso le vibranti interpretazioni degli attori capaci di far piangere un pubblico accorso a riempire gli spazi dell’auditorium e che tra l’altro li ha ripagati con standing ovation finale di diversi minuti, sottolineando il successo straordinario che ha accompagnato l’evento. Sulla scena: Alessia Isac, Alice D’Elia, Anastasia D’Ovidio, Angelo Mastrodicasa, Annamaria Marchione, Brunella Leombruni, Chiara Ranalletta, Domitilla Alfonsi, Elena Soricone,  Elena Tomei, Eleonora Clemente, Ernani D’Alessandro, Fabrizio Iulianella, Fatima Boscolo Galazzo,  Federica Di Loreto, Giordana Sessa, Massimiliano Tarola, Maya Hoanta, Myriam Marconi, Nicolas D’Ovidio, Nicole Soricone, Lilia Marcanio, Lorenzo Cerasani, Lorenzo Soricone, Luciana Mannocchi, Serena Pecce, a cui si sono aggiunte le attrici Andreina Letta, Antonella Di Luca, Daniela Cerasani, Gabriella Paris, Gina Cerasani, Katiuscia Mazzocchitti, Lisa Della Rocca, Ludmila Senatorova. 

Ad inizio spettacolo è stata consegnata al regista e drammaturgo Donato Angelosante Junior un riconoscimento da parte del Comune di Celano per gli alti meriti artistici, consegnato dall’Assessore al Turismo e allo Spettacolo Toni Di Renzo e dall’Assessore al Bilancio Cinzia Contestabile.