Donna marsicana legata in casa, minacciata, picchiata e abusata dall’ex compagno latitante ora arrestato dai Carabinieri

Due venticinquenni accusati di spaccio di hashish a giovanissimi di Magliano dei Marsi

AVEZZANO – Tre misure cautelari, un arresto per violenza di genere sull’ex compagna, e due obblighi di dimora, per spaccio di stupefacenti , a Magliano e Tagliacozzo eseguiti dai Carabinieri.

I militari della Compagnia di Tagliacozzo, a seguito di indagini coordinate dalla Procura di Avezzano, hanno infatti eseguito delle misure cautelari emesse dal Gip del Tribunale di Avezzano.

Gravissima la situazione accertata per quanto concerne un brutale l’episodio di violenza di genere.

La donna aveva denunciato angherie e abusi ripetuti da tempo già a inizio giugno

Una donna marsicana, infatti, è stata vittima, per lungo tempo, di minacce, abusi e persino abusi sessuali dal suo ex compagno, giunto fino al punto di legarla in casa, costringendola a subire le sue angherie e brutalità.

I Carabinieri a inizio giugno sono intervenuti dopo la richiesta di aiuto proveniente da una donna, già esasperata dalle continue vessazioni da parte dell’ex compagno.

Nell’episodio più grave, l’arrestato è accusato di aver privato della libertà personale la vittima, legandola e tenendola rinchiusa per una notte all’interno della propria abitazione, costringendola così a subire minacce e abusi di vario genere.

Successivamente la donna ha denunciato i fatti e i militari hanno raccolto, attraverso meticolosi accertamenti, numerosi elementi di prova, anche in merito alle vessazioni degli anni precedenti, forniti alla Procura della Repubblica di Avezzano.

L’arrestato ha provato ha rendersi latitante ma è stato rintracciato. Aveva persino legato la donna costringendola a subire le violenze

Il Gip ha quindi emesso una misura cautelare in carcere, anche per i reati di sequestro di persona e violenza sessuale.

L’indagato era, però, nel frattempo diventato irreperibile, tanto da essere stato dichiarato ufficialmente latitante. Le ricerche ininterrotte hanno comunque permesso alla fine di rintracciarlo e arrestarlo.

L’arrestato sarà trasferito dagli operanti presso un istituto penitenziario a disposizione dell’Autorità giudiziaria che, nei prossimi giorni, disporrà l’interrogatorio di garanzia.

Episodio di spaccio di stupefacenti a ragazzini a Magliano dei Marsi. In un caso contestata anche l’estorsione

Per quanto riguarda l’attività antidroga, due venticinquenni sono stati raggiunti dalla misura cautelare dell’obbligo di presentazione quotidiana alla PG, in quanto ritenuti responsabili, in concorso tra loro, di spaccio di hashish nei confronti di giovanissimi della zona di Magliano dei Marsi.

Uno degli indagati è inoltre accusato di estorsione nei confronti di un minore che aveva un debito di alcune centinaia di euro.

La minaccia consisteva nel rivelare ai genitori della vittima gli acquisti di droga del figlio se non avesse saldato il debito.

Per questo motivo l’indagato, oltre all’obbligo di firma, dovrà rispettare anche l’obbligo di dimora con divieto di allontanarsi dalla propria residenza negli orari notturni.  

L’indagine si è sviluppata a cominciare dallo scorso inverno, quando sono arrivate alcune segnalazioni ai Carabinieri di Magliano dei Marsi.

I militari hanno acquisito da subito elementi per dimostrare le attività di spaccio di hashish. Si trattava di singole cessioni a giovani e giovanissimi del posto al prezzo di qualche decina di euro, avvenute principalmente nei luoghi di aggregazione del paese.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.