Elezioni amministrative, Lega Lanciano apre al confronto con i movimenti civici

Lanciano –  Continua il confronto del gruppo Lega Lanciano con partiti, movimenti e realtà territoriali in vista delle prossime elezioni comunali. L’idea, ribadita più volte, è quella di individuare un’ampia alleanza che riunisca tutte le forze di centrodestra. Ed è proprio in questa ottica che il partito della Lega si è sempre mosso, condividendo e ascoltando la città . Con il progetto “Incontriamo Lanciano” che ha avuto un notevole apprezzamento e che ha toccato con mano la condizione del capoluogo frentano. E con diversi incontri, alcuni già fatti e altri che sono in programma, con tutte le realtà territoriali e civiche, con l’intento di proiettare il centro frentano verso il futuro.

Intesa e progetti comuni sono scaturiti da uno dei tanti colloqui, quello tra Lega Lanciano e il movimento Autonomi e Partite Iva. Il coordinatore cittadino Fausto Memmo commenta così il dialogo avvenuto:  «Sono sicuro – dice – che insieme potremo realizzare progetti importanti, il nostro obiettivo comune è quello di ridare centralità, dal punto di vista economico, alla nostra città attraverso un programma di rilancio condiviso per il commercio e l’industria».

A rappresentare il movimento autonomo composto da professionisti, imprenditori e aziende, è stato l’imprenditore e referente locale Eugenio Caporrella che ha espresso soddisfazione nei confronti dell’operato della Lega «in quanto una forza politica – queste le sue parole – che ha avuto il buon senso di chiederci quali fossero le nostre idee per il rilancio della città. Un atteggiamento che testimonia la volontà di ascoltare davvero il territorio».

I punti programmatici comuni sono la revisione della tassazione per le attività, la semplificazione burocratica e la rivisitazione della viabilità e delle ztl.

«L’idea è quella – spiega Memmo – di riportare Lanciano al centro dell’economia locale. Per fare questo bisogna intervenire su commercio e imprenditoria, coinvolgendo e sostenendo gli attori principali di questi comparti. Sono soddisfatto dell’incontro e del fatto che il movimento Autonomi e Partite Iva sia sensibile al progetto di rilancio della città».

Altro nodo importante per i commercianti lancianesi è la ztl la cui riattivazione «causerebbe – secondo il rappresentante locale del partito di Salvini – un ulteriore danno agli esercenti già duramente colpiti dalla pandemia. Bisogna assolutamente evitare il ripristino delle ztl, voluto dall’amministrazione comunale in carica, e pianificare una volta per tutte un progetto che sia definitivo e che non arrechi danni economici alle attività».

Nel frattempo il gruppo cittadino della Lega sottolinea l’importanza, in questa fase,  del confronto politico  e ribadisce l’ apertura a forze politiche, movimenti, associazioni e persone di buona volontà che «vogliono contribuire alla creazione di una nuova stagione politica».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.