Elezioni Comunali Avezzano. “Bene Comune” completa il programma. Città ancorata alla sua storia per lanciarsi nel futuro e crescere

Avezzano Bene Comune

AVEZZANO – Fa sul serio la lista di sinistra che si presenterà alle prossime elezioni comunali di Avezzano.

“Avezzano Bene Comune”, infatti, rende noto di aver tenuto una nuova riunione informa di essersi nuovamente riunita, il 3 Luglio 2020, nella quale i suoi componenti sono giunti al completamento del programma elettorale. Ora si passerà alla fase di perfezionamento del documento programmatico dopo di che la proposta di “Avezzano Bene Comune” sarà ufficialmente presentata a a stampa e cittadinanza. Detto ciò, il programma, a grandi linee, ruota attorno a sei grandi temi che gli aderenti al progetto ritengono essenziali per invertire la tendenza negativa presa dalla città, e, soprattutto, garantirne un futuro luminoso. Secondo Avezzano Bene Comune il modello da seguire per Avezzano è quello di una città che resta saldamente ancorata alle sue radici culturali e storiche, a cominciare dalla sua vocazione agricola, ma che allo stesso tempo si lanci verso il futuro, puntando a servizi, turismo e commercio. Ma, soprattutto, una città pulita, sicura, verde, vivibile ed accessibile a tutti.

Così il portavoce del gruppo “Avezzano Bene Comune”, Alessandro Del Monaco: «Il progetto alla base di Avezzano Bene Comune nasce col volere di “includere”, e, dunque, nelle differenze. Sono proprio queste differenze, nelle loro sfumature, che hanno portato alla creazione di questo programma elettorale. Differenti vedute, differenti opinioni, differenti origini… ciò ci ha permesso di prendere in considerazione ogni angolo, ogni persona di Avezzano mentre lavoravamo. Il risultato è un programma elettorale che riteniamo risponda davvero ai problemi della città. Al degrado causato da oltre un decennio di cattiva amministrazione, all’assenza di sicurezza in tutta la città, a soprattutto la completa assenza di prospettive ed attrattive per i giovani, per un futuro che ad alcuni piace tanto nominare ma poi procedono a calpestare per i loro interessi.

Cinque mesi fa, ci presentammo dichiarando, tra molte cose, che “accettavamo la sfida”. Da quando abbiamo ripreso le attività, riaperto la nostra sede, ci hanno chiesto “quale sfida?”. E non c’è un’unica risposta a questa domanda: la sfida di evitare che Avezzano venga distrutta dall’interno come successo ad altri comuni, anche qui in Abruzzo… la sfida a rompere le logiche che hanno portato la città a questo punto… ma anche la sfida di presentare la lista per le elezioni. Sembra tutto semplice, anzi, ci fanno credere che sia tutto semplice, ma la realtà è diversa: ogni cosa, nella vita, è una grande sfida.

Noi proponiamo la nostra visione, una visione che da Avezzano mancava da più di dieci anni. E non è segreto che, dopo queste elezioni, non spariremo più: Avezzano Bene Comune continuerà, proprio per il bene della nostra città. Perché se noi abbiamo “accettato la sfida”, è perché ad Avezzano ci teniamo veramente, e veramente crediamo che meriti di meglio».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *