Elezioni Comunali Avezzano. Il Prof. Emmanuele a sostegno di Anna Maria Taccone: «Vi auguro di averla alla guida della città»

AVEZZANO – Interrotto da lunghi e calorosi applausi si è svolto questa mattina l’intervento del Prof. Emmanuele Emanuele, Presidente della Fondazione Terzo Pilastro – Internazionale di Roma, che ha incontrato ad Avezzano la candidata sindaco Anna Maria Taccone. Tantissimi i presenti intervenuti, tra cui il sindaco di Pescina Stefano Iulianella e l’ex assessore regionale Maurizio Di Nicola.

Anna Maria Taccone

 «Impossibile, in poche parole, descrivere la figura e l’azione svolta dal Prof. Emanuele – ha dichiarato in apertura dell’incontro la Prof.ssa Taccone – Giurista, Economista, Professore universitario, Banchiere e tanto altro. Ma tutta la sua instancabile opera si può riassumere attraverso il suo pensiero che è diventato l’elemento portante della sua azione in ogni campo in cui abbia operato: “Restituire ciò che la vita ti ha regalato. Obiettivo primario del suo costante impegno è stata infatti l’attenzione alle categorie sociali più deboli, la sua azione si è svolta primariamente nel campo della Sanità, della ricerca scientifica, dell’Istruzione e Formazione, oltre che nella Cultura e nell’Arte. Seguo da sempre la sua straordinaria opera, e il suo incessante impegno verso le categorie più svantaggiate è sempre stato per me un esempio da seguire. Non faccio promesse che non posso mantenere ma, da quando ho preso la decisione di candidarmi alla guida della nostra città, il mio obiettivo era e resta incentrare la mia attività amministrativa sul tessuto socio-economico della nostra città, con una particolare attenzione alle categorie sociali che più di tutte risentono degli effetti negativi della sistemica crisi economica che stiamo attraversando. Sono onorata di averlo qui oggi e non posso che ringraziarlo per la sua presenza e sostegno alla mia candidatura».

Massimo Coccia con Anna Maria Taccone

È poi intervenuto il Maestro Massimo Coccia, Pianista e Direttore Artistico dell’Associazione culturale Harmonia Novissima, che ha ricordato brevemente i tanti interventi realizzati dal Prof. Emanuele durante la sua presidenza della Fondazione. «Nonostante il Professore operi da moltissimi anni, è possibile trovare già nelle sue primissime pubblicazioni un pensiero molto innovativo, un’intuizione per certi versi profetica. Il Terzo Settore, sul quale il Prof. Emanuele ha incentrato la sua opera, è storicamente considerato come il settore affidato unicamente all’assistenzialismo, spesso inefficace, dello Stato centrale. Egli ha ribaltato questo concetto dimostrando che il Terzo settore rappresenta il cuore del sistema economico di ogni Paese e dunque, sostenuto e rinsaldato, può diventare un potente motore di crescita».

Il Prof. Emmanuele

È intervenuto infine il Prof. Emanuele che ha spiegato le motivazioni del suo profondo legame con l’Abruzzo. «Ho con la vostra Terra una profonda vicinanza, l’Abruzzo è rimasto nel mio cuore da quando, nel lontano 1962 ho iniziato la mia professione di Avvocato in uno studio di Roma costituito per la quasi totalità da avvocati abruzzesi. E in quegli anni ho scoperto la bellezza paesaggistica, storica e culturale dell’Abruzzo, che mi è rimasta nel cuore. Attraverso la conoscenza di molti illustri personaggi abruzzesi, il mio legame con questa Terra si è consolidato, in particolar modo attraverso la conoscenza della figura e dell’opera di Ignazio Silone, uno degli emblemi più forti di questa Terra, una personalità che tutto il mondo ci invidia. Oggi nella sua Pescina inaugureremo l’intervento di restauro integrale della casa natìa di Silone, la Fondazione Terzo Pilastro che presiedo ha donato 570 mila euro al Comune di Pescina per restituire ai suoi concittadini e all’intero Abruzzo un simbolo della sua cultura, trasformando la casa che ha dato i natali ad uno dei personaggi più emblematici d’Abruzzo in una Casa Museo. Il legame profondo che ho con la vostra Terra mi ha inoltre spinto a intervenire in maniera immediata per dare un aiuto concreto nella ricostruzione de L’Aquila dopo il terribile sisma del 2009. In soli 18 mesi, con un intervento di quasi 3 milioni, la Fondazione ha restituito alla comunità aquilana e al mondo cattolico uno dei luoghi-simbolo del culto, la chiesa di San Biagio d’Amiternum. La mia esistenza è stata vocata a “restituire” quello che ho ricevuto dalla vita. Nell’attenzione rivolta alle categorie sociali più deboli, che ha contraddistinto tutta la mia azione, ho tratto un piacere più grande di quello delle persone a cui ho donato. Attraverso la Fondazione ho tentato di dare risposte ai tanti problemi che, soprattutto nell’ambito del Welfare, faticano ad arrivare dalla politica. Con il Villaggio Emanuele a Roma offriamo un luogo di cura e assistenza alle persone affette da Alzheimer, con l’Hospice aiutiamo i pazienti terminali che non hanno possibilità di accedere a strutture di lunga degenza. Oggi sono qui per manifestare il mio sostegno alla candidatura della prof.ssa Taccone perché, conoscendo lei e la sua famiglia da diversi anni, so che il suo impegno a favore delle categorie più svantaggiate sarà reale, concreto, determinante. Soprattutto in un momento particolarmente difficile come quello che stiamo attraversando. Vi auguro quindi di averla alla guida della vostra città perché possiede le giuste competenze e le giuste sensibilità per realizzare il non facile percorso di rilancio socio-economico di Avezzano».

20 Condivisioni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *