Elezioni comunali di Avezzano. Giffi (Fi): “Inesistenti nostri veti contro De Angelis o altri”

Precisazione del coordinatore azzurro sulle linee guida del suo partito per la città

AVEZZANO – Nessun veto contro Gabriele De Angelis, ma neanche nei confronti di nessun’altra proposta per la candidatura a Sindaco di Avezzano. A chiarire la posizione di Forza Italia è il coordinatore cittadino del partito azzurro, Aureliano Giffi. Nei giorni scorsi, infatti, erano circolate voci su un possibile veto dei Forza Italia, ma ciò, stando alle parole di Giffi, sarebbe una ipotesi assolutamente infondata, sia nei confronti dell’ex Sindaco di Avezzano, sia nei confronti si chiunque altro.

Aureliano Giffi, Fi

Questa la dichiarazione di Aureliano Giffi: “A seguito di dichiarazioni impropriamente attribuitemi da alcuni organi di stampa, preciso che, né il sottoscritto né altri membri di Forza Italia, hanno posto veti su esponenti del centrodestra né tanto meno su Gabriele De Angelis. Ribadisco che i partiti di centrodestra al momento sono concentrati all’elaborazione di un programma unitario e che ad oggi non sono stati fatti nomi di possibili candidati. Così come gli altri partiti, anche Forza Italia sarà in grado di proporre un nominativo capace di rappresentare nella maniera più opportuna gli ideali e lo spirito della coalizione, al dì fuori di logiche particolari e da veti incrociati. In questo momento i maggiori sforzi sono finalizzati a far comprendere che i partiti devono riprendersi le responsabilità di un tempo, indicando gli obiettivi e selezionando i propri iscritti per qualità e senso di appartenenza, tralasciando chi si avvicina solo per soddisfare velleità personali del momento. – Il coordinatore cittadino di Forza Italia Prof. Aureliano Giffi”.

Insomma, fra giochi di posizione, pretattiche, tattiche, scontri e polemiche, più o meno reali, candidature e a profusione e liste civiche che spuntano sia a destra che a sinistra, e che quindi tanto civiche non saranno, ormai è partita la corsa per le elezioni comunali di Avezzano. Spunteranno finalmente fuori nomi nuovi, nuovi attori, giovani, e magari anche donne, competenti e preparati, in grado di far ripartire Avezzano, ferma e depressa da almeno un settennato?

Il nostro appello è l’amaro commento di Tito Livio per l’assedio dei cartaginesi a Sagunto: “Dum Romae consulitur, Saguntum expugnatur!”. Mentre si tergiversa fra riproposizioni del passato e la tentazione positiva di una spinta al nuovo, la città viene “espugnata”.

1 Condivisioni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *