Falsa partenza: il “Cura Abruzzo 2” scala al 28 Luglio

Ormai usanza consolidata, la notte porta “consiglio” al governatore Marsilio, che anima la sua penna e proroga l’apertura dei termini di bando per la legge 10/20 “Disposizioni urgenti a favore dei settori turismo, commercio al dettaglio e altri servizi per contrastare gli effetti della grave crisi economica derivante dall’emergenza epidemiologica da Covid-19”.

Prorogata quindi l’apertura della presentazione delle domande, prevista per le 0:00 del 22 Luglio (fra 2 ore). Scadenza allungata così, che arriva alle ore 00.00 di martedì 28 luglio con contestuale proroga chiusura alle 24 di venerdì 7 agosto.

Motivazione ufficiale, presentata dall’assessore alle Attività produttive della Regione Abruzzo,Mauro Febbo è la seguente: “A seguito dell’istanza del presidente della Federazione dei 7 Ordini dei Commercialisti G. Talone e anche da diversi Caf di organizzazione datoriali si è provveduto a prorogare i termini per la richiesta del fondo perduto. Non si è potuto non tener conto della richiesta degli Ordini, che hanno segnalato la sovrapposizione del bando al carico di scadenze fiscali (ben 257 adempimenti) cui devono far fronte entro il 31 luglio gli studi professionali e le aziende, scadenze che il governo non ha voluto posticipare”.

Per ulteriori informazioni, lasciamo il link del comunicato sul sito della regione Abruzzo e la Determinazione della Giunta regionale elaborata stasera:

https://www.regione.abruzzo.it/content/legge-102020-febbo-prorogata-apertura-termini

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.