Fantacadabra alza il sipario a Balsorano e a San Vincenzo Valle Roveto

La Coop. Sociale Fantacadabra apre il sipario estivo con la II Rassegna di Teatro Ragazzi ART’E’ in collaborazione con i Comuni di Balsorano e San Vincenzo Valle Roveto e il Teatro Stabile d’Abruzzo.

Così, in apertura di rassegna, domenica 31 luglio alle ore 21, sarà possibile assistere allo spettacolo “I VIAGGI DI ALICE”, realizzato in coproduzione FANTACADABRA Teatro Stabile d’Abruzzo, presso lo Spazio ex asilo di via Ravenna di Balsorano.

Lo spettacolo – su testo di Mario Fracassi, che ne è anche il regista – è per ragazzi e famiglie; l’attrice, Laura Tiberi, che interpreta sulla scenografia di Gianni Colangelo, sarà affiancata dai burattini e dai pupazzi di Wally Di Luzio, le cui movenze sono frutto del lavoro di Santo Cicco e Mario Fracassi e delle musiche di Paolo Capodacqua.

Sarà proprio Alice, protagonista dello spettacolo, a dare inizio alla narrazione della storia di Prezzemolina una bambina che presto dovrà imparare a guardarsi da pericolosi adulatori e fate cannibali senza perdere però il gusto di vivere e di affrontare con curiosità la vita.

Momenti di paura e anche di sconforto che Prezzemolina affronta da sola superando tutto, in un crescendo di dialoghi vivaci e di attivo movimento, con una certa disinvoltura prima di dirigersi verso la migliore soluzione e anche verso la lettura disvelata dei segni, dei simboli, delle metafore presenti nella storia.

Lo spettacolo, aldilà della parte rappresentativa, sviluppa un percorso didattico interattivo che punta a stimolare la fantasia dei piccoli spettatori attraverso diversi momenti:

quello rielaborativo, quello partecipativo, condividendo un grande gioco collettivo che permetterà di ripercorrere – questa volta in modo consapevole – i temi affrontati nello spettacolo, sia quello critico e cognitivo, grazie a schede didattiche che aiuteranno i bambini a gestire il materiale emotivo raccolto nella visione dello spettacolo.

Sempre nello Spazio dell’ex asilo di Via Ravenna di Balsorano, lunedì 8 agosto alle ore 21, la Compagnia I Guardiani dell’Oca daranno vita allo spettacolo ROBIN HOOD NEL CASTELLO DI NOTTINGHAM.

Lo spettacolo prevede la presenza sul palco di attori – Tiziano Feola e Zenone Benedetto – di pupazzi con Ada Mirabassi e di sagome che animeranno i personaggi secondo il testo e la regìa di Zenone Benedetto.

L’affascinante storia che vede l’eroe Robin Hood e la sua allegra brigata, rispondere colpo su colpo alle cattiverie e ai soprusi di re Giovanni Senza Terra e dl suo fido Sceriffo di Nottingham, è ricca di sorprese e colpi di scena;

tutti i personaggi da Little John a Frate Tuck da Lady Marianne allo Sceriffo di Nottingham o al piccolo soldato Artur, faranno a gara per impedire o agevolare le imprese eroiche di Robin Hood.

È per lunedì 21 agosto alle ore 21, presso S. Giovanni Nuovo di San Vincenzo Valle Roveto, in Piazza Gabriele D’Annunzio, la conclusione della rassegna.

Lo spettacolo in cartellone, “A CHE ORA ARRIVA L’ARCA DI NOÈ?” vede la regia di Mario Fracassi con musiche e canzoni eseguite dal vivo da Germana Rossi e le interpretazioni di Santo cicco, Laura Tiberi, Roberto Mascioletti, Natascia Pietrangeli e lo stesso Mario Fracassi.

Versione moderna, rivista e adattata del Diluvio Universale, ha come narratori principale tre pinguini…

Si ride e si pensa; si pensa a Dio e all’esistenza, alternando umorismo e riflessione e ironicamente affrontare la creazione, l’onnipotenza, la volontà divina.

Tutto perché i tre pinguini attaccabrighe vedono per la prima volta una farfalla, proprio mentre la colomba viene ad annunciare l’imminente forza distruttrice… se solo due potranno salire sull’arca, che fine farà il terzo pinguino?

Andate a vedere lo spettacolo e saprete la scaltrezza messa in atto dai tre.

Poesia, amore, amicizia e solidarietà i temi affrontati con leggera ironia e delicato sorriso nello spettacolo dove tre pinguini e una colomba sono protagonisti di un racconto fuori dall’ordinario che intreccia questioni e quesiti metafisici fondamentali (l’esistenza di Dio, il problema del male, il peccato) con un umorismo irresistibile entro la  narrazione del mito universale del Diluvio.

Informazioni

Coop. Sociale Fantacadabra, Sulmona

recapito telefonico +39 338 8970053/ +39 339 3212576

email teatroragazzi@fantacadabra.it – PEC: fantacadabra@pec.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.