Festa grande per la Rugby L’Aquila. Al “Fattori” batte il Colleferro e conquista la finale che fa sognare la “Serie B”

L’AQUILA – Impresa della Rugby L’Aquila, che davanti ad oltre 300 spettatori al Tommaso Fattori, batte il Colleferro 25 a 17 e conquista con una giornata di anticipo la finalissima del 5 e 12 giugno che vale la “Serie B”.

Un match combattuto ed appassionante, con il Colleferro, secondo in classifica e sfidante diretto, che ha dominato nel primo tempo, e la capolista Rugby L’Aquila che si è sbloccata nella seconda parte della gara, che ha preso le misure con una grande prova di carattere e di qualità di gioco.

Alla prima azione offensiva primi tre punti per i neroverdi con calcio piazzato di Lorenzo Pupi.

Il Colleferro, squadra molto fisica e organizzata, progressivamente schiaccia però i neroverdi nella loro metà campo, trovando a stretto giro il pareggio con un calcio piazzato.

I neroverdi vengono costretti ad una strenua ma efficace difesa, evitando in più occasioni la capitolazione con campali e interminabili battaglie a pochi metri dalla linea di meta. 

Sul finale di primo tempo, la meta del Colleferro fatalmente arriva, a suggello di una oggettiva padronanza di gioco dispiegata, e si va dunque al riposo sul 3 a 10.

Al ritorno in campo è tutto un altro film.

I neroverdi accorciano subito le distanze, con un calcio piazzato trasformato da Lorenzo Pupi da posizione favorevole.

Siamo sul 6 a 10. 

Poi a far esplodere lo stadio, la splendida meta di Simone Petrolati in tuffo, all’altezza della bandierina, dopo un grande passaggio lungo linea di Andrea Cerasoli, in uscita dalla mole. 

Ottima anche la trasformazione, visto la posizione estremamente decentrata, di Lorenzo Pupi. Punteggio sul 13 a 10.

La partita cambia sempre più di segno, ad imporre il gioco è ora la Rugby L’Aquila che schiaccia nella sua metà campo il Colleferro.

E così, capitalizzando una touche a pochi metri dalla linea di meta, segna di prepotenza Andrea Lofrese, e ancora una volta Lorenzo Pupi trasforma.

Punteggio sul 20 a 10. A consolidare il vantaggio ancora Andrea Lofrese con una piroetta in area. 

Questa volta Lorenzo Pupi non trova la trasformazione e il punteggio rimane sul 25 a 10. Ma non è finita, il Colleferro torna in meta, trasformata, accorciando le distanze.

Disperato il tentativo in finale di partita al cardiopalma degli ospiti di ribaltare il risultato. Ma la Rugby L’Aquila regge botta ed erige un muro invalicabile.

Risultato finale 25 a 17. Con i suoi 43 punti la Rugby L’Aquila è ora in finale contro l’Arechi Salerno, con trasferta il 5 giugno in Campania, e ritorno il 12 giugno al Fattori.

Il commento del Sindaco dell’Aquila Pierluigi Biondi

«Un primo passo per ridare lustro ai colori e al rugby cittadino – ha commentato il Sindaco dell’Aquila, Pierluigi Biondi – .

È il risultato di una programmazione attenta e di un progetto sportivo importante, per il quale rivolgo sincere congratulazioni allo staff tecnico e dirigenziale guidato dal presidente Mauro Scopano.

Una realtà giovane ma che ha già mostrato solidità, dentro e fuori del campo, e che speriamo tutti possa continuare a regalare soddisfazioni a tifosi e appassionati aquilani».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.