Focolaio al “Don Orione” di Avezzano. Fedele (M5S): «Aumentare il personale sanitario ed evitare zona rossa»

AVEZZANO – È ormai nota a tutti la situazione della Rsa per anziani “Don Orione” di Avezzano riguardo i contagi Covid-19. La struttura è stata messa in quarantena a causa dell’alto numero di contagi, oltre 100, tra personale e ospiti, situazione che si sta ripercuotendo anche sulla Asl1 di Avezzano.

A partire da ciò, il Consigliere Regionale in quota 5 Stelle, Giorgio Fedele, pone l’accento sul problema delle Rsa, noto soprattutto a causa di quelle milanesi durante la prima ondata del Covid, segnalando i mancati controlli da parte del Governo regionale, invitando a non ripetere lo stesso errore con le altre case di cura del territorio.

Secondo Fedele, è inoltre essenziale un rafforzamento del personale, con l’assunzione di nuovi medici, infermieri e OSS. Il miglior modo per contenere i contagi rimane il rispetto dei protocolli e il maggior pericolo da scongiurare quello dell’istituzione di una zona rossa ad Avezzano.

0 Condivisioni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *