Fondazione Genti d’Abruzzo, pronto il programma weekend primaverili

Parte da domenica 13 marzo il tour de force dei weekend artistici predisposto dalla Fondazione Genti d’Abruzzo per i bambini.

Tornano infatti, i laboratori allestiti per i frequentatori dai sei anni in su e che si terranno parte presso il Museo delle Genti d’Abruzzo e parte presso il Museo Cascella.

Le attività laboratoriali saranno affiancate da visite guidate, nel corso delle quali esperti terranno un focus sugli argomenti che di volta in volta verranno affrontati.

Previsti nei weekend da marzo fino a maggio, proprio per permettere ai bambini di parteciparvi senza gli impegni della scuola, sono un’iniziativa che si contrappone alla inerzia dell’emergenza sanitaria.

“Lo scopo è quello di tornare a stare insieme e di imparare divertendosi” – come ha affermato Valentina Carota organizzatrice degli appuntamenti, rilevando come “da Natale a febbraio sono stati circa centocinquanta i bambini ospitati nei fine settimana invernali”.

Ora la primavera, seppur con la triste e dolorosa situazione della guerra ucraino-russa, come mette nuovi fiori sugli alberi così porta nuove iniziative artistico-culturali e, nella fattispecie dei weekend, il cui calendario partirà domenica 13 marzo per concludersi domenica 22 maggio, con impegno di due ore dalle 17 alle 19.

“Conoscere per educare alle strutture culturali, alla cultura e all’arte della città e  del territorio; la conoscenza e la consapevolezza del valore di tali conoscenze sosterranno le nuove generazioni che vengono chiamate a conservarle e a tramandarle.

“I ragazzi saranno guidati a conoscere e ri-conoscere antichi gesti e tecniche che hanno permesso la realizzazione di manufatti, disegni e arazzi”

L’obiettivo delle attività che la Fondazione si sforza di porre in essere servono a questo” – è il pensiero, tramutato in parole e azioni del Presidente della fondazione Emilio Della Cagna.

Un interessante e coinvolgente attività sarà quella che vede, il 26 marzo presso il Museo delle Genti, la mostra “Riannodiamo i fili” che vede di nuovo a Pescara le opere dell’ultima generazione dei Cascella, Tommaso e Susanna.

I ragazzi saranno guidati a conoscere e ri-conoscere “antichi gesti e tecniche che hanno permesso la realizzazione di manufatti, disegni e arazzi quale dimostrazione dell’antica bottega artistica dei primi artisti della famiglia dei Cascella  che, con i suoi ultimi espositori è giunta alla sua quinta generazione” – come ha sottolineato Letizia Lizza direttrice della Fondazione.

IL CALENDARIO DEGLI INCONTRI

  • Domenica 13 marzo  Museo Cascella “Festeggiamo le donne”
  • Sabato 19 marzo  Museo Cascella “Scrittura da Egizi”
  • Domenica 20 marzo  Museo delle Genti “Antichi guerrieri”
  • Sabato 26 marzo Museo delle Genti “Arte in mostra” (Attività didattica relativa alla mostra “Riannodando i fili” di Susanna e Tommaso Cascella ospitata nelle sale del Museo delle Genti)
  • Domenica 27 marzo Museo delle Genti “Festa di primavera”
  • Sabato 2 aprile Museo delle Genti  “I segreti delle anfore”
  • Domenica 3 aprile Museo delle Genti “C’era una volta un filo”
  • Sabato 9 aprile  Museo delle Genti “L’oro d’Abruzzo”
  • Domenica 10 aprile Museo Cascella “Alla scoperta di Basilio Cascella”
  • Domenica 8 maggio Museo Cascella “Festa della mamma”
  • Sabato 14 maggio Museo Cascella “Dipingendo il mare”
  • Domenica 22 maggio   Museo delle Genti “I vasi del Neolitico”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.