Giovane albanese sorpreso a spacciare cocaina in pieno centro. Subito arrestato dalla Guardia di Finanza. In pochi minuti aveva intascato 2.400 euro

RIETI – I Finanzieri del Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Rieti, nel corso dei controlli finalizzati alla prevenzione e repressione dei traffici illeciti svolti nel centro cittadino reatino, nello scorso fine settimana hanno individuato più cessioni di stupefacenti, traendo in arresto il responsabile.

Nel corso di una serata fortemente caratterizzata dalla “movida”, l’attenzione dei militari in forza alla Sezione Mobile del Nucleo di Polizia Economico-Finanziaria si è focalizzata su un giovane, attorno al quale veniva riscontrato un inconsueto e reiterato avvicinamento di persone appiedate, in bicicletta nonché a bordo di autoveicoli, che, dopo essersi intrattenuti per pochi istanti, immediatamente si allontanavano.

Tale circostanza portava i finanzieri a controllare uno di quest’ultimi soggetti, trovandolo in possesso di una dose di sostanza stupefacente del tipo cocaina pagata 50 euro.

Bloccato dunque lo spacciatore, un ventitreenne di nazionalità albanese, lo stesso veniva immediatamente posto in stato di arresto.

Quest’ultimo, disoccupato e senza fissa dimora, veniva trovato in possesso di denaro contante, non giustificato, per un valore complessivo di € 2.400,00, ricondotto dalle Fiamme Gialle al ricavato della vendita (al prezzo unitario di € 50 al grammo), sottoposto pertanto a sequestro penale.

La sera successiva, gli ulteriori controlli operati dai finanzieri hanno permesso di individuare altri due soggetti risultati assuntori di cocaina, e di sequestrare altrettante dosi di sostanza stupefacente.

Tutti i clienti sono stati segnalati alla Prefettura di Rieti in qualità di consumatori di sostanza stupefacente.