Gli studenti del Tecnico Agrario “Serpieri” di Avezzano, alle prese con le tecniche di vinificazione

Avezzano- Si esercitano, gli studenti della classe V A dell’Istituto Tecnico Agrario “Serpieri” di Avezzano, nella “vinificazione in bianco” e nella vinificazione con “Tecnica del Ripasso” delle uve rosse di Montepulciano del Serpieri, lasciate in appassimento per 20 giorni.

Ovviamente, le stesse esercitazioni rientrano nella programmazione didattica trattandosi di studenti che frequentano, appunto, il Tecnico ad indirizzo “vitivinicolo”. E i risultati sono eccellenti, perché il mosto presenta ottime caratteristiche qualitative: 28 gradi brix per gli zuccheri con un ph 3,6.

L’obiettivo è quello di ottenere un vino più intenso, colorato, corposo, profumato ma che non ha ancora perso le originarie doti di freschezza e fruttato. E sembra che gli studenti del Serpieri, con la preziosa guida dei docenti Massimo Isopo, Vincenzo Rosati e Mario Sforza ed il supporto dell’assistente Tecnico Attilio Mariani e dei collaboratori addetti all’azienda, stiano facendo un ottimo lavoro!

Una volta pronto, il vino verrà “assaggiato” nel modernissimo “laboratorio sensoriale” di cui si è dotato di recente l’Istituto, per delinearne un preciso profilo.

156 Condivisioni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *